Aspyr parla del business dei giochi per Mac

di Davide Leoni Commenta

Aspyr MediaAspyr Media è uno degli indiscussi protagonisti nel mercato dei giochi per Mac. Grazie a licenze di primissimo piano (Civilization, Borderlands, Call Of Duty, Duke Nukem) il publisher è riuscito a ritagliarsi una buona fetta della torta. 9to5Mac ha intervistato Elizabeth Howard, vice presidente delle pubblicazioni di Aspyr, dopo il salto trovate il riassunto della lunga chiacchierata.

Sullo sviluppo di un gioco per Mac

Avrete notato che i giochi per Mac generalmente arrivano sempre in leggero ritardo rispetto all’uscita su altre piattaforme. Il perchè è spiegato chiaramente in questa intervista, che descrive minuziosamente il metodo di lavoro di Aspyr. Il publisher sceglie i giochi da convertire in base a molti fattori come vendite, popolarità del titolo e perfezione generale degli utenti, in genere si punta su titoli che hanno riscosso un buon successo di critica e pubblico ed hanno fatto registrare buone vendite.

Una volta scelto il titolo da convertire si passa alla seconda fase, quindi si chiedono le licenze necessarie (praticamente tutti i titoli Aspyr sono porting e conversioni), procedura che può richiedere parecchie settimane, solo una volta ottenuti tutti i permessi necessari si passa allo sviluppo vero e proprio.

Portare un gioco per Mac richiede molto tempo anche perchè gli sviluppatori devono creare due versioni separate dell’applicazione, una per Mac App Store ed una per Steam ed altre piattaforme digitali. Una volta che lo sviluppo è terminato il gioco viene testato ed approvato dal reparto controllo qualità (che occupa circa dieci persone a tempo pieno) e viene inviato al rivenditore che può anche rifiutare di mettere in vendita il titolo sul proprio store, anche se questo succede molto raramente visto che Aspyr lavora rispettando tutte le specifiche.

Prima della pubblicazione, Aspyr ed il proprietario della licenza decidono insieme una data di lancio e si accordano per promuovere il gioco, portando a conoscenza degli utenti il fatto che esiste anche una versione Mac del loro titolo preferito e che presto sarà disponibile per l’acquisto.

Aspyr è una società molto piccola (circa 40 persone), nonostante questo il team di sviluppo lavora alacremente ed i tempi di pubblicazione dei giochi si sono fortemente accorciati. Se escludiamo Call Of Duty Black Ops (uscito due anni dopo le versioni per PC e console) altri titoli come Duke Nukem Forever, Civilization 5, RAGE e Borderlands 2 sono arrivati su Mac con poche settiamne di distanza rispetto all’uscita su altre piattaforme.

Sullo stato attuale del mercato giochi per Mac

Il mercato attuale gode di buona salute, Aspyr è concorde nell’affermare che il business dei giochi per Mac ha guadagnato nuova linfa vitale grazie al Mac App Store. Il MAS è il negozio ideale per pubblicare i propri titoli, nonostante le limitazioni imposte da Apple (ad esempio riguardo il multiplayer, caratteristica assente in molti titoli Aspyr).

Aspyr è proprietaria di GameAgent e pubblica i suoi titoli anche su Steam eppure il grosso delle vendite avviene proprio su Mac App Store. Titoli come Call Of Duty 4 Modern Warfare, Civilization 5, RollerCoaster Tycoon 3, Star Wars Knights Of The Old Republic e DOOM 3 hanno riscosso un notevole successo e le vendite sono costanti, grazie anche ai continui sconti che vengono fatti in occasioni particolari e che generalmente fanno schizzare i titoli in offerte ai primissimi posti della classifica di vendita.

Sul futuro dei giochi per Mac

Il futuro dei giochi Mac è sempre più brillante per Aspyr. La società sta lavorando duramente per far uscire titoli di qualità durante l’anno appena iniziato, purtroppo non sono state date indicazioni in questo senso ma sicuramente noi giocatori resteremo a bocca aperta. Aspyr vuole sperimentare anche altre possibilità (come il mercato dei giochi per iOS) oltre a rafforzare la propria libreria con nuove IP originali, continuando comunque a portare su Mac titoli di grandi richiamo.