Apple è l’azienda più innovativa secondo BusinessWeek

di Gabriele Contilli Commenta

BusinessWeek, ormai dal 2005, ogni anno redige la classifica delle aziende più innovative al mondo, confrontando e mettendo in relazione diversi parametri, tra cui il giudizio degli utenti che pesa sulla classifica finale per l’80%.

Anche questa volta, Apple è in cima a questa Top50 seguita a ruota da Google, esattamente come accadeva anche l’anno scorso.

La classifica, redatta con l’ausilio di BCG – Boston Consulting Group, questa volta comporta comunque una serie di differenze significative rispetto al passato; innanzitutto Microsoft riguadagna terreno arrivando sul podio della classifica (contro la quarta posizione dello scorso anno).

Lo stesso discorso vale anche per IBM, Amazon.com e LG Electronics che recuperano, rispettivamente, due, cinque e ben venti posizioni.

Gli altri parametri, che insieme al voto degli interpellati serve a stilare la classifica, sono il guadagno in borsa (che pesa per il 10% sulla posizione in classifica), il fatturato dell’ultimo triennio (che incide per il 5%) e l’aumento del margine di guadagno (anche questo incide per il 5%).

Ricordiamo che Apple era sul podio anche nella classifica, sempre redatta da BusinessWeek, per le aziende con il migliore customer service.

Per quanto ci riguarda, la situazione non è delle migliori: l’unica azienda italiana citata nella Top 50 è Fiat che sale in 43esima posizione contro la 48esima dello scorso anno.

Altra nota peculiare della classifica in grado di dare una panoramica di come il mercato globale stia cambiando, è la presenza, sempre più significativa rispetto agli anni precedenti, di aziende asiatiche (soprattutto con sede in Cina) che stanno iniziando a popolare la classifica, riducendo il numero di posizioni assegnate prima ad aziende statunitensi o europee. Oltre alle solite note, come Sony, Toyota e via di questo passo, infatti salgono in classifica anche HTC, Lenovo, BYD e Haier Electronics.

Per consultare la classifica per intero, visitate pure la pagina specifica sul sito di BusinessWeek.

[Via|SetteB.IT]