Multa dell’Antitrust per la garanzia: Apple farà ricorso

di Redazione 13

AppleCare Protection PlanApple si prepara ad annunciare (a gennaio 2012) il miglior primo trimestre fiscale di tutti i tempi. Le vendite di prodotti Apple, in particolar modo iPhone, iPad e MacBook Air, la dicono lunga. Con questi tre oggetti del desiderio, l’azienda diretta da Tim Cook ha monopolizzato i mercati di smartphone, tablet e notebook. Dopo le vacanze prolungate ai dipendenti in occasione del giorno del ringraziamento e per le feste di fine 2011 e la felpa regalo designed in Cupertino (immaginiamo lo sforzo dei designer per scegliere colore e stampa da imprimere) dobbiamo immaginarci che Tim Cook farà qualche altro regalo alla grande famiglia della Mela.

Sembrava un anno perfetto, dal punto di vista dei ricavi, per Apple. Ma, proprio sul finire dell’anno, una nota stonata è arrivata dallo Stivale. Sebbene i ricavi di Apple siano da capogiro, iniziare l’anno che sta per arrivare con l’idea di dover pagare una multa da 900000 € (circa 1200000 US$) non deve far piacere a nessuno. E, poiché nessuno pagherebbe una tale multa senza batter ciglio (anche se nel torto), ecco che pure una azienda ricchissima come Apple si appresta a contestare formalmente la multa inflitta.

Il sito da cui parte la notizia non è italiano e non è tra quelli con cui l’azienda di Cupertino (o le sue filiali sparse sul globo) intrattiene rapporti stretti. Sta di fatto che, volutamente o per errore, qualcuno dell’ufficio per le pubbliche relazioni, come scrive TheRegister.co.uk, ha fatto partire una comunicazione informando riguardo alla volontà dell’azienda con la Mela mangiucchiata di presentare un ricorso contro l’Agenzia Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) in merito alla multa inflitta qualche giorno fa riguardo alla garanzia dei prodotti Apple.

Sul sito britannico non è specificato chi sia la gola profonda. L’annuncio, infatti, non è ufficiale. Probabilmente non è stato fornito il nome per evitare che la persona che ha inviato la comunicazione possa ricevere come regalo per il nuovo anno una lettera di licenziamento. Staremo a vedere nei prossimi giorni come si evolverà la storia. Una cosa è però certa: le associazioni dei consumatori sono già sul piede di guerra e pronte ad una class action. Fino ad allora, conservate le vostre ricevute del prodotto con la garanzia estesa e la ricevuta anche di quest’ultima. Magari, alla fine della fiera, potreste ritrovarvi con un prodotto garantito per ben 4 anni.

Nel frattempo diteci nei commenti, qualora la multa fosse confermata, se partecipereste ad una class action per ottenere un rimborso da Apple o vedere la vostra garanzia estesa fino a 4 anni.