60beat GamePad, nuovo joypad per iPad e iPhone

di Davide Leoni Commenta

60beat GamePad

L’azienda americana 60beat lancia sul mercato una proposta originale pensata per tutti gli appassionati di videogiochi per iPhone e iPad. 60beat GamePad (questo il nome del controller) è un joypad che si collega alla presa auricolari del device, una soluzione mai sperimentata prima d’ora.

Il gamepad è dotato di due levette analogiche, un d-pad a quattro direzioni, due grilletti, quattro tasti azione ed i consueti pulsanti Start e Select, da sempre presenti in joypad che si rispetti. Il design è ergonomico, non troppo lontano da quello dei comuni joystick per console.

60beat GamePad si collega alla presa per le cuffie, non è chiaro però cosa succeda all’audio una volta che abbiamo collegato il controller, il sonoro dovrebbe azzerarsi, ma il joypad non è dotato di speaker, rimane quindi il dubbio, musica ed effetti sonori come vengono riprodotti?

L’idea alla base del progetto sembra molto buona, il joypad funziona su iPhone 4, iPhone 4S, iPad, iPad ed iPod Touch 4G, il prezzo è molto contenuto, per poco meno di 40 euro possiamo acquistare il joypad sul sito ufficiale.

Tutto bello, quindi? Non proprio, perchè al momento il GamePad di 60beat è compatibile solo con due giochi, neanche bellissimi a dir la verità, ovvero Bugdom 2 e Aftermath. La disponibilità di nuovi titoli dipenderà probabilmente dal successo riscosso dalla periferica, visto che gli sviluppatori dovranno mettere mano alle proprie app per aggiornarle e renderle compatibile con questo joypad.

Un cane che si morde la coda, alla fine, allo stato attuale non ha senso comprare il joystick, è anche vero però che se la periferica non vende gli sviluppatori non sono invogliati ad aggiornare le app o a creare giochi compatibili.

Il GamePad di 60beat è ottimo per i giochi d’azione e di guida, pensate a titoli come Grand Theft Auto 3, Gangstar Rio City Of Saints, Modern Combat 3, Battlefield Bad Company 2, Asphalt 6 e Real Racing 2, per esempio. Ovviamente il joypad non si adatta a titoli come Angry Birds, Fruit Ninja, Infinity Blade e Cut The Rope, titoli progettati per essere giocati tramite gesture.

[via]