Apple presenta iOS 6: Siri in Italiano, nuove mappe in 3D con navigatore e la nuova app Passbook

di Gabriele Contilli 10

Scott Forstall è salito sul palco per presentare al mondo la nuova versione del sistema operativo che anima iPhone, iPad e iPod Touch e che passerà alla storia come iOS 6. La nuova versione di iOS introduce circa 200 novità, che riguardano in particolare Siri (finalmente parlerà italiano!), l’integrazione con Facebook, le nuove mappe con vista 3D e una nuova app Passbook.

Siri

Nuove funzionalità a tema sportivo (ad esempio può aggiornarci sui risultati delle partite e darci statistiche sui giocatori), che ovviamente funzionano benissimo se si parla di basket o baseball. Migliore integrazione con OpenTable con cui si possono prenotare tavoli al ristorante e avere maggiori informazioni sui posti in cui mangiare. Integrazione anche con Rotten Tomatoes per quanto riguarda i film (trailer, cinema e via di questo passo). Siri d’ora in poi potrà anche lanciare le applicazioni installate sul dispositivo. Apple ha anche lanciato “Eyes free”, lavorando con alcune aziende automobilistiche, che hanno introdotte in alcuni modelli di auto un pulsante sullo sterzo per avviare  Siri senza dover prendere l’iPhone in mano. L’assistente vocale di Apple sbarcherà (finalmente) anche sul nuovo iPad (non è chiaro se funzionerà anche su iPad 2 o meno).
Ma sopratutto, Siri sarà finalmente disponibile anche in lingua italiana! Momento di commozione generale.

Facebook

Come già previsto, il nuovo iOS migliora anche l’integrazione con il social network di Zuckerberg. Facebook sarà integrato nel sistema alla stregua di Twitter, anche se porta comunque alcune novità, come la sincronizzazione dei propri contatti (foto del profilo e date di nascita) e una maggiore integrazione con l’App Store (potrete fare il “like” di un’app, felici vero?).

Telefono

Novità anche lato telefono (sì l’iPhone è anche un telefono). Quando vi arriva una chiamata potrete rispondere, rifutarla, rispondere con un messaggio o impostare un promemoria per ricordarvi di richiamare chi vi ha cercato qualche minuto dopo. Pratico.

Do not disturb

Potremo far sì che il telefono continui a ricevere chiamate, messaggi e notifiche ma senza disturbarci (cioè senza riprodurre alcun suono o far accendere lo schermo). In pratica avremo un controllo maggiore del telefono quando non possiamo rispondere o stiamo dormendo.

Facetime su rete cellulare

La videochiamata di Apple funzionerà anche su rete cellulare, senza dover dipendere dalla presenza di una Wi-Fi. In più, l’Apple ID e il numero di telefono saranno scollegati, per permettere di ricevere chiamate anche quando si è davanti al Mac o all’iPad.

Safari

Aggiunge i pannelli di iCloud (iCloud tabe), l’Elenco Lettura offline, la possibilità di caricare foto tramite form web, i banner personalizzati per i siti mobile che hanno un’app nello store e la vista a schermo intero in landscape.

Passbook

Nuova app presentata da Apple che fa il suo debutto con iOS 6. Si tratta di un’applicazione per organizzare biglietti aerei, del cinema, carte e documenti. A giudicare dalla demo si tratta di una novità importante (con tanto di notifiche per i gate dell’aeroporto per dire), ma non sappiamo come e se funzionerà in Italia.

Nuove Mappe con navigatore

I rumors erano veri: Apple ha presentato le nuove mappe di iOS 6 (con tanto di servizio che informa sul traffico in tempo reale, in maniera anonima basandosi sull’uso di tutti gli utenti). Le mappe hanno anche un navigatore turn-by-turn, tecnologia 3D (flyover – simili alle nuove che Google ha presentato per Android), vista satellitare (molto Minority Report) e ovviamente si integrano con Siri.

In più, con iOS 6 arriverà lo Streaming foto condiviso, Mail con VIP (esattamente come Mountain Lion) e inserimento di allegati con un tap lungo (lo stesso che apre la selezione del testo), nuovi store (di cui non si è parlato) e novità che migliorano l’accessibilità del dispositivo (Accesso Guidato).

iOS6 sarà disponibile a partire dal prossimo autunno: tra i dispositivi supportati rientrano iPhone 3GS e successivi, iPad (seconda e terza generazione) e iPod Touch di quarta generazione.