Apple, prezzi in netto calo per EarPods e caricabatterie

di Giovanni Tripodi Commenta

Come ormai saprete nella confezione dei nuovi iPhone 12, che si decida di acquistare il modello mini o quello Max, non ritroviamo più gli auricolari EarPods e soprattutto il caricabatterie.

Le voci e le varie indiscrezioni emerse negli ultimi mesi a riguardo avevano ragione, Apple ha deciso di non fornire questi accessori nella confezione di vendita degli iPhone 12 per evitare inutili sprechi e soprattutto salvaguardare l’ambiente. Di base si parla anche di un minimo risparmio economico da parte dell’azienda di Cupertino, ma fondamentalmente il suo scopo è solo quello di ridurre i rifiuti elettronici.

iPhone 12

Calo di prezzi per gli EarPods ed il caricabatterie di stampo Apple

D’altronde chi possiede già un iPhone può tranquillamente riutilizzare gli EarPods o l’alimentatore dei modelli precedenti, tutto sommato però Apple ha deciso di andare incontro a chi invece ha comunque l’intenzione di acquistarli. In queste ultime ore infatti, sullo store ufficiale di Apple, ecco che sono notevolmente calati i prezzi di questi EarPods e del caricabatterie.

Rispetto infatti al solito prezzo da listino, ritroviamo gli EarPods ad un costo di 19 euro, ossia ben 10 euro in meno. Stessa situazione anche per il classico alimentatore di stampo Apple, ossia l’USB-C da 20W che arriva a costare 25 euro invece dei soliti 35 euro della versione da 18W che non risulta essere più disponibile. Il prezzo non varia se si punta poi sul classico alimentatore USB da 5W.

La scelta di Apple di eliminare dalla confezione degli iPhone 12 EarPods e caricabatterie

Insomma Apple ha provveduto ad abbassare di ben 10 euro i prezzi degli EarPods e del caricabatterie, un modo per andare comunque incontro ai vari utenti alquanto delusi dall’assenza nella confezione di vendita degli iPhone 12 di tali accessori. Grazie inoltre a questo cambio di rotta, ritroviamo una confezione di vendita degli iPhone 12 alquanto minimal, piuttosto sottile, in grado di ottimizzare fino al 70% lo spazio su un singolo pallet durante la spedizione.

La scelta di non includere questi accessori all’interno della confezione di vendita degli iPhone 12 è stata anche dettata dal fatto, stando a quanto spifferato da Apple, che i vari utenti ormai si siano sempre più spinti verso l’utilizzo degli auricolari wireless, come insomma gli AirPods o gli AirPods Pro. Vedremo se questa decisione sarà poi ripagata con i numeri di vendite.