L’itagliàno di Apple, atto XXXIII (Beta)

di Giuseppe Benevento 1

L'Itagliàno di Apple - Atto 33
Eccoci tornati, dopo un bel po’ di tempo, ad arricchire la nostra ormai nota rubrica che raccoglie gli strafalcioni più o meno gravi che fanno nella nostra lingua i traduttori di Cupertino: L’itagliàno di Apple.

Da quando la rubrica è nata, così per gioco (e non ci saremmo aspettati di arrivare alla trentatreesima puntata), abbiamo parlato di errori o sviste presenti nei prodotti Apple. Su tutti uno in particolare: Mac OS X. Ovviamente un sistema operativo è software molto impegnativo da realizzare e la localizzazione in diverse lingue aggiunge un carico di lavoro non indifferente. E poiché solo chi lavora può sbagliare (chi non lavora non sbaglia mai), ecco che gli errori si possono commettere.

L’errore di cui vi parleremo oggi riguarda anche questa volta Mac OS X. Ma non è sotto gli occhi di tutti.

L’errore che mostriamo in immagine di apertura ci è stato segnalato da un lettore che, stando a quanto ci ha scritto, ci segue dalla BAT provincia (non è la provincia dove risiede Bat Man, bensì una delle nuove provincie istituite e che agglomera i comuni pugliesi di Barletta, Andria e Trani). Saverio V. che ringraziamo per la segnalazione ci fa notare un errore presente in Mac OS X. Ma Il Mac OS X in questione non è ancora disponibile a tutti. Parliamo del prossimo al rilascio Mac OS X Lion che alcuni sviluppatori (e non) testano in versione Beta.

L’errore, come potete ben vendere, consiste nell’errato raddoppio della parola “stato”. A questo punto i più pignoli potranno farci notare che, come abbiamo detto, si tratta appunto di una versione Beta. Vist, però che molti degli errori segnalati nella nostra rubrica sono rimasti dove stavano, vogliamo vedere se questo errore Beta diventerà un errore definitivo e rimarrà all’interno di Mac OS X Lion.

Voi cosa ne pensate? L’errore rimarrà tale o questa volta Apple se ne accorgerà e lo correggerà? Ditecelo nei commenti.