Tutorial Automator: comandi da Terminale senza scrivere!

di Emanuele L. Cavassa 3

automator_terminale_13_04_20081.jpg
In realtà il titolo è un po’ truffaldino, nel senso che si scrivono i comandi ma prima che servano davvero: li si include in un’azione di Automator per averli a disposizione quando servono.


Settimana scorsa abbiamo visto come utilizzare 2 istanze differenti di Skype sul Mac, usando il terminale.
Il problema di quella metodologia è che ogni volta che si vuole utilizzare 2 account Skype contemporaneamente, si deve incollare il codice da terminale.


Ecco che Automator, come al solito, può lavorare per noi: creeremo un’azione che scriva in automatico il codice per noi, andando a salvarla come applicazione da far eseguire al login, per avere sempre 2 istanze di Skype.


1. Apriamo Automator e scegliamo Flusso di lavoro ad-hoc.


2. Dalla categoria Utility scegliamo l’azione Apri Applicazione e andiamo a prendere Terminale. Terminale si trova nella cartella Utility.


3. Ora andiamo ad aprire l’applicazione Terminale.


4. Torniamo in Automator, selezioniamo Registra.


5. Passiamo al Terminale e scriviamo i comandi come visto nell’articolo della scorsa volta, ovvero:


su – USERNAME (dove USERNAME=il nuovo utente creato) Invio
password Invio
/Applications/Skype.app/Contents/MacOS/Skype Invio


6. Fermiamo la registrazione delle azioni.


7. Salviamo il flusso di Automator come applicazione.


Ora se la eseguite, vedrete aprirsi il terminale, scriversi i comandi che gli abbiamo impostato e quindi avviarsi Skype.


Per fare in modo che l’applicazione sia eseguita al login, e quindi la seconda istanza di Skype parta ogni volta in cui accendete il Mac, dovete andare in Preferenze di Sistema -> Account e selezionare Elementi di Login, quindi aggiungere all’elenco l’applicazione appena creata.


Buona domenica sera a tutti, arrivederci alla prossima puntata.