iPhone XS e XR, preoccupa il calo di vendite ed Apple riorganizza i team di vendite negli Apple Store

di Gio Tuzzi Commenta

Apple teme il calo di vendite degli iPhone XS ed iPhone XR e punta alla riorganizzazione dei team di vendite negli Apple Store per spingere gli utenti all’acquisto di tali device.

iPhone XS Max
iPhone XS Max

Non si può dire che l’iPhone XS e l’iPhone XR siano stati accolti con grande entusiasmo da parte degli utenti appassionati e non della mela morsicata. Apple deve fare i conti con un calo di vendite che potrebbe far preoccupare, anche se bisogna attendere i risultati fiscali in arrivo tra qualche settimana per avere le idee più chiare a riguardo. Sono però al momento piuttosto evidenti le vendite esigue per tali dispositivi, top di gamma super costosi che probabilmente hanno fatto desistere anche chi da anni ha sempre puntato sui modelli di casa Apple.

C’è però da dire una cosa importante a riguardo, ossia che anche lo scorso anno ci fu lo stesso impatto per l’iPhone X e poi sappiamo invece come sia andata a finire. Insomma lo scetticismo iniziale da parte degli utenti nei riguardi dell’iPhone XS e dell’iPhone XR è piuttosto comune, si attende probabilmente qualche rassicurazione in più da parte di chi ha già acquistato tali device per poi fidarsi e dar vita al classico boom di vendite a cui siamo stati abituati in passato.

Bisogna dire che al momento è principalmente l’iPhone XR ad essere considerato come lo smartphone che potrà garantire vendite record ad Apple, perché chiaramente presenta un costo minore ed è quindi più accessibile. Per ora però le vendite sono in stallo, non sembra esserci stato ancora lo scossone sul mercato che tutti si attendevano, ma chissà che con le festività natalizie non possa esserci effettivamente il classico decollo.

Le statistiche per ora sono piuttosto negative, ma Apple ci ha già abituato a periodi di questo tipo. Sta di fatto però che anche l’azienda non è sicura delle sue vendite, tant’è che ha ben pensato di riorganizzare i team di vendite negli Apple Store, dando priorità esclusiva al settore smartphone. Questo è un chiaro indizio che le cose non stiano procedendo a dovere.