Apple anticipa una “product transition” per i prossimi mesi

di Redazione 20

Durante le conferenza stampa dedicata all’annuncio dei risultati fiscali del terzo trimestre 2008 diversi dirigenti Apple hanno fatto menzione di una imminente product transition, una transizione ad un nuovo prodotto, che influirà senza dubbio sui futuri dati del Q408, che si concluderà il 30 settembre prossimo. Significa dunque che con grande probabilità vedremo arrivare qualche succosa novità entro i prossimi due mesi e quasi certamente entro la prima metà di settembre. Ma di che cosa potrebbe trattarsi? Una semplice strizzatina d’occhio alla presentazione dei nuovi MacBook, oppure un ufficioso riferimento al mitologico iTablet, oppure un Mac Tablet?

L’arrivo di nuovi prodotti è suggerito anche dalle parole di Steve Jobs riportate dal comunicato stampa relativo ai risultati fiscali, di cui vi abbiamo parlato questa mattina. Durante la conferenza stampa di ieri Peter Oppenheimer, CFO di Apple, ha ripetuto più di una volta che Apple si prepara ad una transizione spiegando che inizialmente i prodotti seguiranno lo stesso schema che finora ha decretato il successo di iPhone e MacBook Air.

Secondo questo modello, Apple introdurrà un nuovo dispositivo ad altissima tecnologia che taglierà fuori la concorrenza e lo commercializzerà ad un prezzo iniziale piuttosto alto ma contenuto grazie ad una riduzione dei margini. In questo modo Apple potrà fornire per prima soluzioni all’avanguardia senza offrire ai propri concorrenti “un ombrello” che permetta di tagliare i costi e “rubare” clienti ad Apple.

In parole povere avverrà quello che è già avvenuto per l’iPhone quando fu lanciato nel giugno del 2007: un prodotto innovativo, che non ha rivali tecnologicamente all’altezza al momento del lancio e che inizialmente non costerà poco (ricordate le lamentele iniziali sul prezzo del melafonino? Anche Steve Ballmer scommetteva sul fallimento di iPhone perché “un cellulare non può costare 500$”). Il prezzo scenderà poi gradualmente grazie all’evoluzione fisiologica dei processi produttivi del settore hi-tech.

I dirigenti di Apple sono stati costretti a mettere le mani avanti, con una mossa che fa “poco Apple”, per un semplice motivo. I dati fiscali del prossimo quarto saranno positivi grazie alla presentazione di questi nuovi prodotti ma il gross margin, il margine lordo, scenderà di alcuni punti percentuali a causa del ricarico volutamente limitato sul nuovo misterioso prodotto.

Adesso rimane dunque da capire quali potrebbero essere le novità che ci attendono. Il rinnovo della gamma dei MacBook sembra l’ipotesi più probabile, in quanto si tratterebbe di una vera e propria transizione. Possibile dunque che le nuove tecnologie a cui alludono i dirigenti Apple possano fare il proprio debutto sui nuovi laptop made in Cupertino? In questo caso di cosa potrebbe trattarsi? Mentre è quasi certo che il trackpad multitouch farà il proprio debutto su tutti i nuovi laptop della gamma, è più difficile immaginare altre radicali novità sui nuovi portatili, a meno che non si tratti di schermi sensibili al tocco et similia.

Ma le parole degli Executives di Cupertino potrebbero anche suggerire l’arrivo di un prodotto completamente nuovo, senza rivali nel settore. Apple potrebbe lanciarsi nel mondo degli UMPC con un nuovo device touch, che per comodità continuiamo a chiamare iTablet, oppure con un vero e proprio Mac Tablet, un portatile touch di nuova concezione, che vada ad affiancarsi ai modelli già esistenti. Non ci resta che attendere.

Voi su cosa puntate? Quale nuovo prodotto vi piacerebbe venisse lanciato nei prossimi mesi?

Image by Fernando780 – Flickr