AirPods 3, produzione avviata dal terzo trimestre 2021 secondo Kuo

di Giovanni Tripodi Commenta

In questi giorni sono apparse diverse indiscrezioni riguardanti gli AirPods 3, nuovi auricolari di stampo Apple previsti entro questo 2021.

Proprio però l’arrivo di questi nuovi modelli ha subito dei cambiamenti nelle ultime settimane, con alcuni analisti che hanno rivisto le proprie previsioni iniziali e tra questi ritroviamo Ming Chi-Kuo. Ci siamo sempre affidati alle previsioni di Kuo quando si parla di prodotti Apple in uscita, questo perché il più delle volte si sono confermate più che veritiere.

AirPods 3

Cambio di rotta per l’arrivo sul mercato degli AirPods 3

Sugli AirPods 3 però Kuo ha dovuto fare un cambio di rotta, rivedendo quanto spifferato precedentemente sui nuovi auricolari dell’azienda di Cupertino. Il punto è che sembrava possibile assistere a questa terza generazione di AirPods già in questo mese di marzo o quanto meno in questa prima parte dell’anno, visto come si ipotizzasse un evento Apple proprio per questi giorni.

In realtà Kuo ha rivelato come ci sia stato un cambio di programma a riguardo, con gli AirPods 3 che non saranno presentati prima del terzo trimestre del 2021. In genere Apple non ha mai lasciato passare troppo tempo dalla presentazione di un nuovo device alla sua commercializzazione sul mercato e questo sembra essere il caso anche degli AirPods 3. Il punto però, a detta di Kuo, è che Apple ha dovuto rivedere i suoi piani e l’arrivo sul mercato di questi nuovi auricolari non avverrà prima del terzo trimestre del 2021.

Cala la domanda degli AirPods in questo 2021

Si pensa insomma che possano arrivare in concomitanza con i nuovi iPhone o addirittura qualche mese più tardi. Non è dato sapere al momento perché ci sia stato questo cambio di rotta, ma una cosa è certa per Kuo questi auricolari Apple subiranno un netto calo nella domanda di mercato, soprattutto se l’azienda di Cupertino deciderà di continuare con la produzione degli AirPods 2 proponendoli a prezzi più vantaggiosi.

Il punto è che la concorrenza è diventata sempre più interessante anche lato auricolari wireless, con prodotti di estrema qualità che possono tranquillamente essere sostituiti agli AirPods e sono presenti a costi davvero vantaggiosi. Chi insomma possiede un iPhone e non ha la fissa di avere a disposizione tutti gli accessori della mela morsicata, riesce tranquillamente ad utilizzare auricolari di altre aziende a prezzi modici ed assolutamente di buona qualità.

Più nello specifico Kuo prevede che le spedizioni complessive di AirPods nel 2021 arriveranno 78 milioni di unità, in calo rispetto ai 90 milioni del 2020. L’unico dilemma è capire se Apple effettivamente interromperà la produzione degli AirPods 2 per far spazio agli AirPods 3.