Long URL: sapere dove ti porta il web.

di Emanuele L. Cavassa Commenta

Per semplificare l’uso degli indirizzi internet, soprattutto per la carta stampata, sono stati inventati i cosiddetti “short URLs“: sono servizi internet che forniscono indirizzi brevi e facili da ricopiare, che vengono reindirizzati verso la pagina del sito d’interesse.

Questo è molto utile, soprattutto per quanto riguarda le sottopagine di un sito, nascoste dentro decine di sezioni, il cui URL sarebbe complesso da ricopiare.

Dalla stampa al web la loro diffusione è stata breve, anche se sulle pagine virtuali di blog e siti internet raramente si trovano: la lunghezza non è più una limitazione.
Però su Usenet, ad esempio, sono abbastanza diffusi, per superare le limitazioni di lunghezza degli indirizzi e “rottura” dei link a causa degli a capo nei NewsReader.

La loro efficacia nel contrarre un link, però, spesso diventa un’arma a doppio taglio: come conosco la reale “landing page” di un link quando è in un formato ridotto?

In aiuto a tutti gli internauti c’è Long URL, un servizio web ed un’estensione per Firefox che svolge il lavoro opposto: visualizza infatti un tooltip con l’indirizzo espanso, per capire verso quale pagina di quale sito ci stiamo dirigendo.

Per chi non usa Firefox viene in aiuto la pagina web di Long URL: è sufficiente copiare il link nel campo di testo e dare l’invio per vedersi riconsegnare il link espanso, pronto da cliccare se riteniamo che porti ad un sito affidabile.

Perché fidarsi è bene, non fidarsi…

[Via|LifeHacker]