Nuovi iMac: teardown e primi benchmark

di Luca Iannario 5

teardown iMac

Dopo la presentazione dei nuovi iMac avvenuta durante la giornata di ieri, non poteva mancare il solito teardown effettuato dai ragazzi di iFixit. In sintesi, quelli di iFixit si sono resi conto che gli attuali iMac sono, non solo esteticamente, molto simili ai loro predecessori. C’è qualche differenza nei componenti utilizzati (CPU Sandy Bridge e porte Thunderbolt) ma in linea di massima non si tratta di un cambiamento rivoluzionario.

L’iMac analizzato è un esemplare del modello più piccolo, con display da 21”. Le maggiori novità riguardano alcuni componenti e la loro disposizione all’interno del case. Ad esempio, la scheda grafica AMD è disposta su una scheda distinta dalla scheda madre, tanto da permetterne una più facile (ma comunque non semplicissima tanto da poter essere sostituita un utente medio) sostituzione.

  teardown iMac

Inoltre, ciò rende possibile la sostituzione (in caso di guasto) della sola scheda video senza dover per forza cambiare tutta la scheda madre (come era necessario fare con gli iMac della generazione precedente). Per quanto riguarda il pannello del monitor, il teardown conferma che si tratta dello stesso componente usato precedentemente (prodotto da LG). Un’altra novità riguarda la posizione del SSD opzionale, collocato al di sotto del lettore ottico (l’unico punto “libero” all’interno del case in alluminio.

imac benchmark

Per constatare il reale miglioramento delle prestazioni, Macworld ha sottoposto un nuovo iMac da 27” con processore a 3,1GHz al suo benchmark Speedmark 6.5. Senza troppa sorpresa, il nuovo iMac è risultato significativamente più veloce rispetto al suo predecessore (mediamente più veloce del 16%), solo il 15% più lento di un Mac Pro con sei core. A questo indirizzo potete trovare informazioni più dettagliate circa i test eseguiti da Macworld per testare le potenzialità del nuovo iMac.

[via]