Lion: rendere visibile la Libreria

di Andrea "C. Miller" Nepori 5

Mac OS X Lion Tips - trucchi
Nel suo famoso intervento alla WWDC 2006 (quello di “Redmond start your photocopiers“) Bertrand Serlet definì il registro di sistema di Windows come una di quelle funzionalità di un sistema operativo che l’utente comune non dovrebbe nemmeno essere in grado di vedere.
Mac OS X non ha nessun registro di sistema (per fortuna!) ma organizza comunque in particolari cartelle i file utili alle applicazioni e i file di sistema che l’utente medio non dovrebbe aver bisogno di modificare manualmente.
Serlet ora non fa più parte della dirigenza Apple, ma la filosofia espressa da quella sua considerazione sul palco della WWDC con Lion ha trovato consacrazione nella “sparizione” della cartella Libreria dalle directory visibili di default dall’utente. Per fortuna si tratta solamente di una sparizione apparente e l’accesso alla Libreria è soltanto meno immediato. Un deterrente per l’utonto, insomma, che l’utente un po’ più avanzato può bypassare con semplicità.

Il modo più rapido per accedere alla Libreria utente senza renderla sempre visibile consiste nel ricorrere alla voce “Vai” del Finder. Aprite il menu dalla barra e troverete un elenco delle destinazioni possibili. Tenete premuto “alt” con il menu aperto e come per magia vedrete comparire anche la Libreria.

Se quello che state cercando è una soluzione definitiva al problema della visualizzazione della Libreria nella cartella utente quando la visualizzate nella finestra principale del Finder, dovete ricorrere a questo comando, da inserire direttamente da Terminale:

chflags nohidden ~/Library

L’effetto è immediato. Se avete una finestra del Finder aperta sulla vostra cartella utente vedrete apparire subito la folder Libreria. L’operazione è ovviamente reversibile, basta rimuovere il “no” davanti a hidden:

chflags hidden ~/Library