iPhone 3G S: e (ri)venne il giorno

di Andrea "C. Miller" Nepori 6

La festività nazionale pagana degli adoratori di iPhone è mobile come la Pasqua, e quest’anno è venuta un po’ prima. Le differenza dal lancio dell’anno scorso tuttavia è palpabile: non ci sono file di persone assiepate davanti ai centri TIM e Vodafone e solo pochi sporadici rivenditori hanno tentato la pazzia di aprire a mezzanotte (l’Apple Store New York invece apre alle 7 del mattino).
Del resto i prezzi dell’iPhone 3G S quest’anno sono davvero capaci di scoraggiare molti utenti, anche se alla fine di nuovi melafonini ne verranno comunque venduti tantissimi, ci scommetto un unghia.
L’anomalia sta anche nel fatto che all’1:30 del giorno di lancio uno dei due carrier non ha ancora formalizzato ufficialmente le offerte e i prezzi, preferendo affidarsi alle veline spedite a qualche penna fidata.

Qui su TAL durante tutta la giornata di oggi troverete news e approfondimenti mano a mano che le notizie fluiranno in redazione. Stay Tuned!

P.s. tutto ciò che avevo scritto nel post dello scorso anno vale anche a questo giro.