Già venduti 3 milioni di iPhone?

di Andrea "C. Miller" Nepori Commenta

Gli analisti finanziari che si occupano di Apple e di iPhone, mentre tutti sono in ferie, si divertono a fare principalmente due cose: ipotizzare eventi speciali senza conferme da qualsivoglia fonte, come Gene Munster, o sparare cifre di vendita enormi che superano di gran lunga quanto finora ipotizzato. E’ questo il caso di Michael Cote, ex dirigente di T-Mobile attualmente impegnato come analista per la sua firm, Cote Collaborative, secondo il quale Apple avrebbe già venduto 3 milioni di iPhone in un solo mese di commercializzazione.

Anche in questo caso non ci sono dati ufficiali a suffragare la tesi di Cote, ma gli analisti, come ormai avrete capito, non sono pagati per riportare notizie o ipotesi, ma per generarne di nuove ed esprimere vaticini. La quota tre milioni non è tuttavia un traguardo fuori dalla portata del nuovo iPhone 3G, che ha raggiunto la cifra record di un milione di unità vendute nel giro del primo weekend di commercializzazione.

L’unico problema è che 3 milioni è il numero di unità che secondo gli esperti del settore Apple potrebbe riuscire a vendere nel giro di un trimestre fiscale, e non nel giro di un mese. Da Cupertino come al solito non arrivano reazioni e i portavoce di Apple si sono nascosti dietro il canonico silenzio.

Salvo qualche annuncio estemporaneo al solo fine di rinvigorire gli azionisti, difficilmente verranno rilasciate cifre ufficiali circa le vendite del nuovo iPhone 3G prima dell’annuncio dei prossimi risultati fiscali, previsto per ottobre. Se davvero Apple terrà uno special event in settembre è invece lecito aspettarsi una preview di quei dati in apertura, come avviene di solito durante il keynote di gennaio.

Michael Cote, in ogni caso, ha fama di essere un ottimo analista nel campo delle telecomunicazioni, grazie anche all’esperienza accumulata lavorando per T-Mobile.  Le stime potrebbero dunque rivelarsi quanto mai vicine alle cifre di vendita reali; a questo ritmo Apple sarebbe davvero ad un passo dal traguardo di 10 milioni di iPhone venduti nel corso del 2008.

Secondo Cote il vero problema saranno le scorte: Apple potrebbe trovarsi in difficoltà nel  che nessuno avrebbe potuto prevedere, soprattutto dopo l lancio in altri 21 paesi del mondo previsto per il 20 di agosto.