iPhone 2.0.1 e il “giallo” di Maps

di Michele Baratelli 2

Nuovo design, connettività 3G, “contratti vampireschi“, GPS: ah, vero, il nuovo iPhone 3G ha pure il modulo GPS che funziona in sincronia con il programma “Maps” che si basa sull’archivio mappe di Google. Spulciando i forum “esteri” su iPhone e anche nel forum ufficiale di Apple, è possibile reperire un altro piccolo giallo estivo: Maps su iPhone 2.0.1 ha dei seri bug che ne pregiudicano il corretto utilizzo. Naturalmente non ci siamo fatti pregare e, su segnalazione di un lettore, ci siamo messi a controllare la veridicità di tale notizia e abbiamo scoperto davvero delle cose interessanti…

All’epoca del primo modello, il tanto amato e “piratatoiPhone 2G o EDGE, si sentiva la mancanza di una localizzazione accurata tramite GPS: ora che, con iPhone 3G Apple ci ha accontentato, vorrei sapere in quanti utilizziamo il GPS. Sinceramente? Io mi ero pure dimenticato di averlo, forse perché per la navigazione utilizzo uno strumento a sé.

Il bug di cui parliamo oggi interessa sia il firmware 2.0.1, sia quello 2.0: è indifferente, o meglio, il bug è presente sia su iPhone 3G che sul precedente modello. Non prendetevela con Pwnage Tool: anche con il nostro “immacolato iPhone 3G bianchetto” abbiamo riscontrato lo stesso bug e sui forum sono numerosi gli interventi in merito di clienti AT&T possessori di iPhone 2G “legit”.

Il bug in questione affligge Maps non permettendo la localizzazione del vostro terminale e, di conseguenza, l’impossibilità di essere “scoperti” sulle mappe di Google: oltre a non localizzarvi, noterete che la rotellina di Maps gira all’infinito, o meglio, gira finché la batteria regge e se avete il servizio “push” di MobileMe attivo saprete, meglio di noi, che la rotellina non girerà poi tanto.

Per trattare meglio l’argomento, è necessario fare una distinzione tra quello che accade con iPhone 2G e quello che accade con iPhone 3G: il bug, per entrambi i telefoni, è stato riportato in caso di sola connessione Wi-Fi.

iPhone 2G: Sia con iPhone 2.0 che con iPhone 2.0.1 abbiamo notato un peggioramento della localizzazione di Maps: nella grande metropoli in cui abito, non vengo più localizzato esattamente sul mio balcone, ma, in un raggio di 200/300 metri. A parte questo “disagio“, ho riscontrato anche io il bug di Maps anche se, dopo qualche giorno, tutto, sul mio iPhone, sembra essere tornato a funzionare correttamente. Il bug non permetteva di localizzarmi tramite “Maps” se utilizzavo la sola connessione Wi-Fi: dopo aver installato BossPrefs da Cydia e dopo aver giocato un po’ con l’interruttore “EDGE“, tutto ha funzionato. Se anche voi riscontrate il presente bug, vi suggeriamo di operare nella maniera seguente (ringraziamo pl_svn):

– da Impostazione/Generali mettere Location Services su OFF (questo passaggio e’ importante: se Location Service e’ gia’ su ON, Maps non funziona perché deve essre Maps ad attivarlo)
– da BossPrefs mettere EDGE su ON
– lanciare Maps (verificate di essere collegati a una rete Wi-Fi, in modo che usi quella e non la connessione EDGE)
– quando chiederà il permesso di usare Location Services, cliccare OK

A questo punto, dopo averci ragionato qualche secondo, Maps vi localizzerà sulla sua mappa: abbiamo provato a disabilitare l’EDGE tramite BossPrefs e Maps, in effetti, mostrava ancora una volta la rotellina che girava all’infinito. Se invece proviamo a localizzarci solo con il supporto della rete EDGE, non riscontriamo nessun problema.

iPhone 3G: Grazie all’aiuto del GPS, la localizzazione in Maps con iPhone 3G ha fatto davvero dei grandissimi passi avanti, se escludiamo qualche “caso limite” (ad esempio il mio vicino di casa veniva localizzato nel deserto di Atacama in Cile prima di aver il telefono sostituito). Quando però il modulo GPS e il 3G non hanno linea, ed è presente la sola connessione Wi-Fi, si ha la famosa rotellina che gira all’infinito (se avete Pwnato il vostro 3G, basta disabilitare la connessione dati mobile e il GPS per notare il bug).

Ci auguriamo che Apple, nel futuro firmware 2.1, possa mettere mano anche a questo bug “estivo” che non pregiudica il buon funzionamento di iPhone, ma, è davvero fastidioso, soprattutto se collegato a un telefono da 569 Euro. Ringraziamo ancora il buon pl_svn, assicurandovi che, in caso di succose novità, approfondiremo ancora la questione.