Nuovi iPad con problemi Wi-Fi, Apple in USA li sostituisce

di Andrea "C. Miller" Nepori 3

Con una comunicazione interna destinata ai Retail Store e svelata da 9to5 Mac, Apple ha riconosciuto i problemi di connettività Wi-Fi che possono affliggere alcuni iPad di nuova generazione.
Nel documento Apple invita i tecnici a mettere rapidamente in atto una “capture” del dispositivo, vale a dire una sostituzione immediata con modello nuovo e invio dell’iPad difettoso a i centri di controllo dell’azienda.


Lo scopo è quello di capire che cosa possa generare il problema, che si presenta solamente sulle versioni Wi-Fi dell’iPad e non su quelle Wi-Fi +4G.
Intanto in Australia Apple avverte gli acquirenti che si sentono “ingannati” dall’advertising di Apple sul 4G e ricorda che è disponibile il rimborso completo per chi volesse restituire il dispositivo.

Il problema della Wi-Fi è una di quelle pecche su cui la stampa, tradizionale e online, ha speso un buon numero di parole nei giorni successivi al lancio.
Durante le nostre prove (con un iPad Wi-Fi e un iPad Wi-Fi + 4G) non abbiamo notato nulla di simile, ma i thread sui forum di supporto Apple indicano che il problema, almeno per una piccola parte degli utenti, sia reale.

Per adesso il documento interno svelato da 9to5 Mac (quanto ad autenticità ci dobbiamo fidare della loro parola) pare sia destinato solamente agli Stati Uniti.
Nella email interna Apple indica questi sintomi come elementi rivelatori del problema:

  • Connettività intermittente
  • Lentezza della Wi-Fi
  • Reti Wi-Fi non trovate

Nel frattempo, per placare l’ira delle associazioni dei consumatori e di vari enti di tutela australiani che minacciano querela, Apple ha inviato una email in cui ricorda agli utenti la possibilità di restituire gli iPad acquistati prima del 28 marzo:

Se ha acquistato un iPad prima del 28 marzo 2012 pensando che avrebbe potuto funzionare sulle reti 4G LTE o WiMax australiane, può restituire il suo iPad non danneggiato per un rimborso completo entro il 25 aprile 2012.

L’aver diffuso materiale promozionale con l’indicazione 4G è ovviamente una pratica controversa, ma sarebbe interessante capire quanti iPad user australiani sfrutteranno realmente la possibilità di restituire il proprio iPad. Non sono numeri che verranno diffusi, probabilmente, ma non si sa mai che durante la conference call del 24 aprile Tim Cook non si lasci scappare qualcosa al riguardo.
Magari come frecciatina verso quelle associazioni di tutela che sembrano sempre sottindere la totale ignoranza e scarsa intelligenza del consumatore medio.