Office per iOS: lavori velocizzati se Elop diventa CEO di Microsoft

di Lorenzo Paletti Commenta

Elop_171211

Microsoft è alla ricerca di un nuovo amministratore delegato. Steve Ballmer occupa la sua poltrona solo in attesa che venga trovato qualcun altro pronto a sostituirlo negli uffici di Redmond. Tra le persone che potrebbero sostituirlo c’è anche Stephen Elop, CEO di Nokia, ex-dipendente Microsoft, da poco “tornato a casa” grazie all’acquisizione del gigante telefonico del nord Europa. Secondo Bloomberg, se Elop diventasse il nuovo CEO di Microsoft, l’azienda velocizzerebbe il lavoro per portare Office su iOS.

Bloomberg, che cita fonti ai piani alti di Microsoft, spiega:

Elop modificherebbe probabilmente il progetto di Microsoft di sfruttare questo software per vendere i suoi dispositivi Windows e il suo sistema operativo su PC e smartphone.

Sono letteralmente anni che Microsoft starebbe sviluppando una versione di Office per iOS. L’idea che il software di Redmond potesse arrivare su un dispositivo mobile di Apple è nata nel 2010, con il lancio del primo iPad. Ma mentre Microsoft ha lanciato una applicazione – Office Mobile – per iPhone, questa permette solamente di accedere alle basilari funzioni di Office 365. Una vera suite per la produttività marchiata Microsoft deve ancora fare la sua comparsa su iPhone o iPad.

Le ultime voci di corridoio riguardo Office raccontano che Microsoft starebbe aspettando l’arrivo dell’interfaccia Touch First sulla versione per Windows, prima di portare le applicazioni sui dispositivi mobili di Apple. Nel frattempo il tempo passa, e Apple cerca di prendere il controllo del settore regalando iWork a chiunque acquisti un nuovo iDevice.

L’infinita attesa di Office per iOS ricorda quella di BlackBerry Messenger. BlackBerry ha impiegato anni a portare il suo ottimo servizio su piattaforme di terzi, e nella lunghissima attesa ha lasciato che altre aziende le soffiassero un mercato che era suo fin dal primo momento. Vedremo se, quando Office arriverà su iPad, sarà ancora in tempo per fare presa sugli utenti di iDevice.

[via]