Gigabit Wi-Fi sui prossimi Mac: compare un scheda Broadcom

di Andrea "C. Miller" Nepori Commenta

Già da qualche tempo si parla della possibilità che Apple introduca sui prossimi aggiornamenti dei suoi Mac il supporto allo standard 802.11 AC, comunemente indicato come Gigabit Wi-Fi.
Ad aprile erano stati trovati riferimenti specifici allo standard nelle beta di OS X 10.8.4 e ora una scheda Broadcom scoperta sulla versione cinese del sito VR-Zone rafforza l’ipotesi. Possibile che vedremo la Wi-Fi superveloce già con gli update alla linea dei portatili che Apple, stando ai rumors più recenti, introdurrà alla WWDC 2013?

bcm94360_1

Le foto del componente in realtà risalgono già a marzo, ma data la natura della fonte e la relativa pubblicazione su un forum non troppo famoso dedicato agli appassionati degli Hackintosh nelle cerchie più frequentate del Mac Web se ne parla solo adesso.

La scheda in questione, la Broadcom BCM94360CD, è con ogni probabilità un design realizzato dal produttore appositamente per la Apple e contiene il chip BCM4360 che offre il supporto allo standard 802.11AC.
C’è tuttavia un po’ di indecisione sul modello di destinazione della scheda: secondo i primi report potrebbe finire nei MacBook Pro e MacBook Air che Apple, come già segnalato, dovrebbe presentare alla WWDC 2013. La forma del componente, però, è praticamente identica a quella della scheda wireless che Apple monta già oggi sugli iMac di ultima generazione, sempre prodotta da Broadcom.

Ci sono probabilità molto alte che il componente non sia destinato al line-up dei portatili. Allo stesso tempo va constatato che l’esistenza di un simile prodotto lascia supporre che ve ne siano di analoghi anche per gli altri modelli di Mac. Il tutto, come potete capire, rimane abbastanza fumoso e ogni supposizione va presa con le pinze.

Qualcuno potrebbe chiedersi il perché di tanto interesse nei confronti di una scheda Wireless. Il motivo è semplice: lo standard 802.11AC, ancora in corso di definizione finale, offre velocità di trasferimento dati su rete Wi-Fi pari al triplo di quelle riscontrabili con l’attuale standard 802.11n che sfruttano i modelli di Mac in commercio.