Nuovi Mac Pro in arrivo con processori Sandy Bridge creati in esclusiva per Apple e nuove AirPort e Time Capsule

di Lorenzo Paletti 4

Prima la voce secondo cui non sarebbero stati venduti nuovi Mac prima del lancio di Mac OS X Lion. Solo di un paio di giorni fa il rumor che dava per molto probabile l’aggiornamento di Mac Pro e Mac Mini per l’ultima settimana di luglio o la prima di agosto. Ora MICGadget mette altra carne al fuoco aggiungendo dettagli riguardo l’aggiornamento di questi computer e l’introduzione di una nuova versione di router AirPort e di Time Capsule, per i quali si vociferava già di un aggiornamento prima del keynote di apertura della WWDC.

Se c’è qualcosa che pare certo è che i nuovi Mini e Pro riceveranno delle porte Thunderbolt, introdotte quest’anno prima sulla nuova gamma di MacBook Pro e poi sugli ultimi iMac. Una soluzione simile a quella di queste macchine spetterebbe, per quanto riguarda in Mini, anche alla scheda grafica NVIDIA, che verrà verosimilmente sostituita con il chip grafico integrato di Intel che andrà abbinato ai processori Sandy Bridge.

MICGadget conferma la voce che dava i nuovi Mac Pro impilabili, così da poter essere trasformati nei degni successori del compianto Xserve. La grande (e importante) differenza riguarda però i processori dei nuovi Mac Pro, che non sarebbero dei classici Sandy Bridge, ma chip sviluppati da Intel appositamente per Apple: Sandy Bridge e Thunderbolt arriveranno sui nuovi Mac Pro, e allo stesso tempo, una nuova CPU sarà sviluppata per i Mac. Questa CPU non si trova sui PC.

Si tratta di una notizia che confermerebbe le voci delle scorse settimane secondo cui processori Sandy Bridge “di serie” in grado di offrire le prestazioni adatte ad un Mac Pro non sarebbero stati disponibili per il periodo a cavallo tra luglio e agosto.

Infine le indiscrezioni riguardo Time Capsule danno il nuovo router e disco rigido wireless di Apple meglio costruito e ridisegnato, per fornire una migliore dissipazione del calore, oltre ad un minore consumo energetico. AirPort Extreme sarebbe invece stata aggiornata per migliorare il segnale. Le voci confermano anche quanto si diceva riguardo l’integrazione di iOS 5 e iCloud con questi dispositivi, anche se il loro preciso ruolo nel grande piano cloud di Apple non è ancora chiaro.

[via]