iPhone pieghevole, spunta un brevetto che evidenzia la struttura a cerniera

di Giovanni Tripodi Commenta

Sappiamo come Apple stia da tempo depositando una serie di brevetti che riguardano l’iPhone pieghevole, evidenziando l’intenzione di voler puntare su questa tipologia di smartphone.

Nelle ultime ore sono emersi altri dettagli a riguardo, grazie ad un nuovo brevetto depositato da Apple proprio sul possibile iPhone pieghevole. E’ evidente come il futuro del campo smartphone sia ormai relegato a dispositivi flessibili in grado di garantire all’utente la possibilità di avere tra le mani una doppia scelta, smartphone e tablet in un unico device.

iPhone pieghevole

L’iPhone pieghevole sostituirà definitivamente l’iPad mini?

In genere infatti questi dispositivi pieghevoli, quando si aprono, hanno dimensioni simili a dei tablet, seppur non eccessivamente grandi. Quest’idea della doppia scelta sta iniziando ad affascinare anche Apple che potrebbe in questo modo eliminare del tutto gli iPad mini e puntare esclusivamente su un iPhone pieghevole che possa tranquillamente fungere anche da tablet dalle dimensioni ridotte. Questo però risulta essere un altro discorso, ora ci concentriamo più che altro sulla novità odierna, ossia su questo brevetto che mostra nel dettaglio il meccanismo a cerniera ipotizzato per questo iPhone pieghevole.

Il nuovo meccanismo a cerniera studiato da Apple per l’iPhone pieghevole

Parliamo dell’ennesimo brevetto depositato da Apple negli ultimi mesi su questa nuova tipologia di smartphone, a testimonianza di come ci sia l’assoluta volontà di poter puntare su un qualcosa di estremamente innovativo ed intrigante. Il nuovo brevetto si focalizza più che altro sul sistema a cerniera che potrebbe caratterizzare questo iPhone pieghevole. Nel dettaglio si fa riferimento ad un dispositivo piegato ad angolo retto, supportato da una struttura a cerniera multi-link con diversi punti di articolazione.

Il brevetto sulla tipologia di cerniera da utilizzare non si ferma di certo qui, ma evidenzia anche l’utilizzo di cerniere che potrebbero ricorrere all’uso di ingranaggi, cinghie o altre tipologie di meccanismi che consentano di sincronizzare il movimento. Questi elementi considerati mobili sarebbero in grado di ruotare attorno ad un’articolazione posta all’interno di un display senza che la struttura a cerniera risieda nello spessore del display stesso. Con questa tecnologia si garantirebbe all’utente un più ampio spazio di azione sullo schermo. Questa struttura a cerniera permetterebbe di prevenire una sollecitazione eccessiva del display pieghevole quando viene aperto e chiuso. Bisogna ora capire se effettivamente Apple metterà in pratica quanto descritto da almeno uno dei brevetti riguardanti l’iPhone pieghevole.