Ecco Google eBooks, i libri volano sulla nuvola

di Andrea "C. Miller" Nepori 1

Google ha inaugurato ufficialmente il suo nuovo servizio eBooks e l’annesso eBookstore, un marketplace virtuale da cui è possibile scoprire, leggere, scaricare gratuitamente e acquistare più di tre milioni di libri in formato elettronico.

La vera novità, di cui già si vociferava da tempo, è il modello che Big G ha scelto per questa nuova impresa. Tutti i volumi rimarranno “on the cloud” e il sistema integrato di Google Books, cui si potrà accedere con il proprio account Google, permetterà di leggere i propri libri “praticamente su qualsiasi dispositivo dotato di una connessione ad internet”. Per iPhone, iPod touch e iPad nonché per i dispositivi Android è disponibile un’applicazione dedicata.

Il servizio è al momento accessibile solamente negli Stati Uniti ma nel corso del 2011 è prevista l’estensione anche a paesi esteri.

Per la lettura di un eBook è possibile utilizzare il Web Reader realizzato appositamente da Google. Basta connettersi con il browser al proprio archivio, effettuare l’accesso, selezionare uno dei libri salvati e iniziare la lettura. L’interfaccia è ottimizzata per non disturbare l’utente con interferenze visive. Anche se qui da noi non è ancora possibile comprare nulla ci sono però alcuni classici inglesi gratuiti a disposizione con cui è possibile provare l’interfaccia, che vedete nello screenshot che segue.

Non ci sono limiti di storage sull’account, si possono cercare parti di testo nel libro, nonché modificare l’aspetto grafico sostituendo il font usato, la dimensione, l’interlinea e il tipo di allineamento.

I libri possono poi essere letti anche su vari dispositivi sia Android che iOS, nonché sui Reader della Sony o sul Nook. Il Kindle di Amazon, come era prevedibile, al momento non viene elencato fra i dispositivi che possono accedere al servizio. La natura totalmente “cloud” del servizio permette di avere sempre tutti i libri in sync e di riprendere la lettura di un libro nel punto in cui la si è interrotta, indipendentemente dal dispositivo utilizzato. Anche le caratteristiche dell’interfaccia si sincronizzano fra i vari dispositivi.

Abbiamo già testato l’applicazione per iPad, al momento scaricabile solamente dall’iTunes Store americano (come quella per iPhone e iPod touch). A breve pubblicheremo una recensione dettagliata. Da segnalare che sui dispositivi portatili è possibile in ogni caso scaricare i libri fisicamente per poterli leggere con tranquillità anche quando non si ha a disposizione una connessione ad internet.

Il funzionamento di Google eBooks è perfettamente spiegato in questo video illustrativo prodotto da Big G, come sempre con una soave musichetta (niente da invidiare a quelle dei promo Apple) che provoca il rilascio di endorfine e facilita la penetrazione del core message che la divisione marketing ha messo a punto per noi. Buona visione.