Charlotte Stokely, la prima Miss FaceTime

di Andrea "C. Miller" Nepori 3

Steve Jobs lo ha ripetuto più volte: se volete contenuti per adulti sul vostro smartphone lasciate perdere l’App Store e compratevi un terminale Android. L’avversione di Steve verso questo tipo di materiale nulla può contro iP4Play, un costoso servizio di videochiamate hot inaugurato nell’agosto del 2010 basato interamente sull’uso di FaceTime.
iP4Play, nel rispetto di una tradizione di settore che annovera playmate e altre reginette poco vestite, ha eletto la sua prima Miss FaceTime. Si chiama Charlotte Stokely, è bionda ed è una Apple fan convinta. Cult Of Mac ha pubblicato un’intervista esclusiva alla conturbante (?) Charlotte.

Se vi state chiedendo che cosa mai possa avere da dire su iPhone e Mac una ragazza non prettamente del settore informatico, beh, vi state facendo la domanda giusta. Nessun moralismo sia ben chiaro, ma sarebbe come intervistare John Gruber per un servizio notturno dell’emittente E! entertainement.
C’è da dire che l’intervista alla prima Miss FaceTime di tutti i tempi qualche sorpresa la riserva. Alla domanda “sei mai uscita con ragazzi che usano PC” la risposta è una perla: “Preferisco gli uomini intelligenti e ambiziosi… un tipo che non usa Mac come sarebbe potuto essere intelligente e ambizioso?”.

Altre note di interesse dall’intervista, che rimarrà sicuramente negli annali per importanza e profondità dei contenuti:

  • Charlotte ha utilizzato PC finché non ha scoperto tutt0 un altro mondo quando ha comprato il suo primo MacBook. Ovvero non era intelligente e ambiziosa, poi di colpo lo è diventata.
  • Charlotte non crede ci sia un app per ogni cosa, visto che le piacerebbe avere un contatore Geiger sul suo iPod touch, ma un applicazione del genere ancora non esiste.

Non perdetevi le altre importanti informazioni contenute nell’intervista completa su Cult Of Mac.