Becca il ladro grazie a Back To My Mac. Di nuovo!

di Andrea "C. Miller" Nepori 9

Back To My Mac, il servizio di accesso remoto al proprio computer Apple disponibile per gli utenti .Mac, si è nuovamente dimostrato un antifurto con i fiocchi. Vi avevamo già parlato della ragazza californiana che era riuscita ad immortalare il malvivente che le aveva scassinato l’auto per rubarle iPhone e MacBook. L’impresa è riuscita anche ad una donna di White Plains, stato di New York, che è riuscita a fotografare con la iSight del suo portatile i due ladri che le avevano svaligiato l’appartamento.

Ai due ladruncoli da strapazzo è andata particolarmente male ed hanno fatto i conti senza il Genius. La vittima del furto lavora presso l’Apple Store della sua città e quando un’amica l’ha chiamata, due giorni dopo il furto, per avvertirla che qualcuno aveva effettuato il login ad un social network con il suo computer, le è bastato connettersi al proprio account .Mac da uno dei Mac presenti nello Store per utilizzare la funzione Back To My Mac.

La donna è cosi riuscita ad attivare la iSight integrata che le ha permesso di fotografare Edmond Shahikian, uno dei due ladri, e a recuperare dal computer alcune foto di Ian Frias, l’altro malvivente colpevole del furto, evidentemente scattate dal furfante che si credeva ormai fuori pericolo. La vittima ha immediatamente avvertito la polizia che ha proceduto rapidamente all’identificazione. La coinquilina della donna conosceva di vista i due colpevoli e li aveva visti aggirarsi in maniera sospetta nei pressi dell’appartamento nei giorni precedenti il furto.

Frias e Shahikian, che hanno già avuto problemi con la giustizia in passato ed erano dunque già presenti nel database della polizia, sono stati arrestati poche ore dopo presso le loro rispettive abitazioni. Le forze dell’ordine hanno così potuto recuperare tutta la refurtiva (5000$ fra computer e gadget tecnologici) per restituirla alle legittime proprietarie.

[Stolen laptop leads victim to alleged thieves | via]