Nuove cuffie Apple EarPods: tutta un’altra musica

di Lucio Botteri 9

I nuovi auricolari Apple dalla forma alienoide prendono il nome di EarPods, e sono il risultato di una serie di studi tra anatomia, design, acustica e ingegneria del suono. L’intento era creare delle cuffie resistenti, comode e dall’alta resa sonora.

Se c’è una cosa di cui mi sono sempre lamentato, parlando di Apple, sono proprio le cuffie. Le cuffie bianche per antonomasia, per quanto molto gradevoli all’aspetto, erano poco degne della qualità media dei prodotti Apple: si rompevano troppo facilmente, la qualità audio era buona ma non eccellente, sembravano insomma un po’ arronzate.

Pare che finalmente ci sia stata la svolta, almeno a giudicare dall’entusiasmo di Sir Jony Ive mentre ne tesse le lodi all’interno di uno dei soliti video di propaganda (scorrere in basso nel link per visionare il video), che vi consiglio caldamente di vedere in quanto spiega in maniera egregia come sono arrivati a questo risultato: iniziando da uno studio dell’area interna del padiglione auricolare (ogni orecchio è diverso e hanno dovuto trovare una forma che si adattasse bene ad ogni tipo di orecchio) sono riusciti a trovare una forma che si incastri saldamente e non rischi di cadere mentre ci si muove, si corre o si scuote la testa. Ben seicento cavie umane hanno indossato un centinaio di prototipi delle suddette EarPods, correndo su tapis roulant in condizioni di caldo e freddo estremi (sì, proprio così), facendo vari tipi di allenamenti cardio e scuotendo la testa in varie direzioni, probabilmente frustati da Scott Forstall.

Oltre la forma, effettivamente piuttosto inedita, le nuove cuffie sono anche tremendamente efficienti, con un’alta resa di bassi, medi e alti supportata anche dalle tre aperture in posizioni strategiche per la fuoriuscita dell’aria. Gli Apple EarPods, riporta il sito ufficiale, offrono una resa audio in grado di competere con cuffie professionali ben più costose. E noi non vediamo l’ora di provarle.