Apple Watch, al CES il primo clone cinese

di Giovanni Biasi Commenta

Durante il CES di Las Vegas i ragazzi di Mashable hanno comprato, per 30$, un clone cinese di Apple Watch. Si chiama Smart Watch e ad una primissima occhiata, ma solo a quella, ricorda davvero il dispositivo di Cupertino.

clone apple watch

Manca ancora un po’ di tempo prima che possiamo trovare Apple Watch sul mercato: se le indiscrezioni più recenti si riveleranno fondate, possiamo aspettarci un lancio internazionale intorno al mese di Marzo. Intanto, però, cosa fare? Beh, al CES di Las Vegas una compagnia ha pensato bene di presentare il suo clone del nuovo dispositivo Apple, prontamente acquistato dai ragazzi di Mashable che ne hanno parlato in questo articolo

Il dispositivo, prodotto da Hyperdon, una società con base a Shenzhen, prende il nome di “Smart Watch”, e, almeno ad una prima occhiata, ricorda da vicino il device Apple presentato lo scorso 9 Settembre.

Molte delle icone che compongono il sistema operativo di Smart Watch sono palesi copie di quanto mostrato da Apple. Dopo qualche tentativo di connessione, l’autrice dell’articolo è riuscita a connettere il device al suo iPhone 6, avendo immediatamente la possibilità di fare e ricevere chiamate e riprodurre musica tramite lo smartwatch. Il dispositivo, inoltre, vibra alla ricezione di una chiamata.

Smart Watch, inoltre, ha un pedometro, un cronometro, sveglie e una funzionalità chiamata “Anti lost”, che a quanto pare serve ad avvertire l’utente quando si esce dal range di connessione Bluetooth. C’è anche una funzionalità di messaggistica in grado di inviare notifiche da WeChat e altre applicazioni, ma che per funzionare ha bisogno di un APK che difficilmente funzionerà su iPhone su cui non è stato effettuato jailbreak.

Lo smartwatch si carica tramite un cavo USB, e un portavoce di Hyperdon ha parlato di una batteria con autonomia di “più di 180 ore” (cosa che ancora non è stata testata da Mashable).

A quanto pare, lo smartwatch è stato pagato 30$. Se vi interessa, quindi, mettete da parte questa importante somma e cercatelo da qualche parte nei negozi statunitensi o cinesi.
Qui sotto intanto c’è qualche immagine del clone. E qualcosa ci dice che col tempo vedremo nascerne molti altri.

via | Mashable