A switcher guide: i programmi indispensabili/3

di Emanuele L. Cavassa 2

Ed eccoci ad un altra puntata di A switcher guide, il nostro salvagente per chi ha deciso di tuffarsi da poco nell’oceano Apple.
Proseguiamo la lista cominciata la scorsa settimana per dare una panoramica dei programmi gratuiti di cui davvero non si può fare a meno.


Ottimizzazione: come tutti i sistemi Unix, anche Mac OS X ha gli script cron di manutenzione dell’OS. Se volete andare ad eseguire manualmente tali script, oltre ad accedere ad altri parametri di ottimizzazione, ci sono alcune utility gratuite.
Main Menu è una di queste, oltre all’ottimizzazione c’è la possibilità di forzare lo smontaggio dei dischi quando non ne vogliono proprio sapere, disabilitare la Dashboard, ricostruire il database di Spotlight e molto altro.
Similare è OnyX, che consente anche di configurare alcuni parametri di sistema e del Finder.


File transfer: avete un sito web? Usate iWeb ma senza l’iscrizione a Mobile Me? Dovete trovare un client FTP per caricare i file sul server?
Assolutamente e senza dubbio dovete avere Cyberduck! Probabilmente il miglior client FTP gratuito che abbia mai provato su qualsiasi piattaforma: niente esoteriche finestre con le risorse locali, solo la finestra sul server remoto. I file si spostano con il drag & drop, operazione resa comodissima da Exposé.
Cyberduck supporta anche le risorse di rete Bonjour, rendendo comodissimo il trasferimento di file anche in locale.


Notifiche: Growl è il sistema di notifica definitivo su Mac OS X. E’ un framework che consente alle applicazioni compatibili (e sono tantissime) di gestire le notifiche dello stato delle operazioni in corso (conversione video terminata, masterizzazione disco eseguita, trasferimento file completato, ecc), oltre ad essere fornito di plugin per Mail.app, iTunes e per lo stato hardware (chiavetta usb collegata, rete wireless trovata, ecc) con cui poter ricevere notifiche pressoché per ogni aspetto del nostro Mac. Sarebbe bello che Apple fornisse supporto diretto a Growl sulle applicazioni di iLife (soprattutto per iMovie).


Conversione file per iPod: iSquint. E’ il fratellino minore e gratuito di Visual Hub. Rispetto a quest’ultimo consente solo di convertire in formato compatibile iTunes, con i profili per iPod, iPhone, iPod Touch ed AppleTv.
Comodissimo, veloce e la conversione mantiene una qualità impressionante. Se si lavora con i video, indispensabile l’acquisto del fratello maggiore che, complice anche il cambio favorevole, costa davvero una sciocchezza.


Antivirus: Antivirus? Per il Mac? Ma non servivano? Sì, non servono. Ma se un vostro amico Win user fosse in difficoltà alle prese con virus che gl’infestano l’hard disk, potreste aiutarlo: installate ClamXav, collegate il suo disco al vostro Mac e glielo ripulite per bene. Un Mac è talmente buono da aiutare anche i Pc in difficoltà…