MobileMe: la lettera completa di Steve Jobs

di Andrea "C. Miller" Nepori 5

Ieri vi abbiamo parlato della lettera di Steve Jobs ai dipendenti in cui il CEO di Apple ha parlato senza mezzi termini del problematico lancio di MobileMe. La mail, dal tono informale, mostra un interessante spaccato di vita Cupertiniana che lascia intuire come Steve in fondo non abbia proprio sotto controllo tutti gli aspetti della galassia Apple e come le decisioni, giuste o sbagliate, vengano spesso prese anche da altri dirigenti. Non è da escludere comunque che dietro i toni ottimisti di questa mail si celi un El Jobso infuriato che non ha esitato a far saltare qualche testa (la responsabilità di MobileMe è stata ora affidata ad Eddy Cue). Dopo il salto la traduzione completa della mail di Steve Jobs.

Team,

il lancio di MobileMe non è stato il nostro momento migliore. Ci sono diverse cose che avremmo potuto fare meglio:

– MobileMe non era semplicemente all’altezza degli standard di Apple – c’era chiaramente bisogno di ulteriore tempo e di ulteriori test.

– Anziché lanciare MobileMe come un servizio monolitico, avremmo potuto lanciare il syncing di iPhone per cominciare, seguito dalle web application una per una – prima Mail, seguita 30 giorni dopo (se tutto fosse andato bene con Mail) da Calendar, e poi 30 giorni dopo da Contacts.

– E’ stato un errore lanciare MobileMe in contemporanea al lancio di iPhone 3G, iPhone Software 2.0 e App Store. Avevamo tutti già abbastanza da fare, e avremmo potuto ritardare il lancio di MobileMe senza conseguenze.

Ci stiamo impegnando sotto diversi aspetti perché sia possibile imparare da questa esperienza, in modo da far evolvere MobileMe in un servizio che i nostri clienti ameranno. Uno degli aspetti di cui oggi posso mettervi a conoscenza è che il team di MobileMe ora sarà guidato da Eddy Cue, che si occuperà di tutti i nostri servizi internet – iTunes, l’App Store e, da oggi, MobileMe. Il nuovo titolo di Eddy sarà Vice Presidente, Servizi Internet e riferirà direttamente a me.

Il lancio di mobileMe dimostra che abbiamo molto da imparare sui servizi internet. E impareremo. La visione di Mobileme è allo stesso tempo entusiasmante e ambiziosa, e ce la metteremo tutta per far sì che diventi un servizio di cui andare tutti fieri entro la fine di quest’anno.

Steve

[via setteB.IT]