iOS 4.2 su iPhone e iPod touch, le maggiori novità

di Andrea "C. Miller" Nepori 17

Ieri è finalmente arrivato iOS 4.2, l’update dell’unificazione. Adesso iPhone, iPod touch e iPad fanno girare lo stesso sistema operativo, che tuttavia differisce, come comprensibile, per alcuni dettagli dovuti al differente formato. Le principali novità sono le stesse per le due famiglie di dispositivi anche se è senza dubbio l’iPad che “guadagna” di più da questo aggiornamento, vista l’introduzione di funzionalità di iOS 4 che finora gli erano precluse come il multitasking e le cartelle.

In questo articolo cercheremo di raccogliere le maggiori novità che l’iOS 4.2 ha portato sui “piccoli schermi” di iPhone e iPod touch.

Due delle funzionalità più attese sono senza dubbio AirPlay e AirPrint, anche se quest’ultima è nata per così dire zoppa. Parleremo di questo fra poco.

AirPlay

AirPlay estende il concetto dello streaming su rete wireless fra prodotti Apple o altri compatibili ed è forse una delle funzionalità di iOS 4.2 dal potenziale maggiore. AirPlay, erede diretto di AirTunes, permette di inviare lo streaming di un video o di un file audio che è in corso di riproduzione da iPod touch e iPhone (ma anche iPad ovviamente) verso altri iDevice o verso la Apple TV per la visualizzazione su grande schermo. Anche iTunes su Mac potrà utilizzare AirPlay per inviare la musica in streaming a speaker compatibili con questa tecnologia. Il tutto ovviamente deve avvenire nell’ambito di una rete wireless condivisa da tutti i dispositivi.

AirPlay è disponibile non solo sulle applicazioni video e audio di sistema (iPod, Video, YouTube) ma anche su applicazioni di terze parti che utilizzano il framework video standard. La scelta dell’attivazione di AirPlay è demandata ovviamente agli sviluppatori, che in futuri aggiornamenti potranno decidere se supportare AirPlay o meno.

Per attivare la funzionalità è sufficiente tappare sull’icona di AirPlay che compare nella barra dei controlli video e poi selezionare il dispositivo verso il quale effettuare lo streaming oppure doppio click del bottone home e swipe due volte a sinistra per accedere alla widget di controllo di AirPlay.

Un video dimostrativo della funzionalità è stato pubblicato direttamente da Apple sul proprio sito.

AirPrint

Le indiscrezioni degli ultimi tempi su AirPrint sono state purtroppo confermate dalla versione definitiva dell’aggiornamento. Il sistema di stampa wireless introdotto da Apple funziona solamente con stampanti direttamente compatibili. In altre parole da iPhone, iPod touch e iPad è ora possibile stampare con modelli di stampanti HP dotati di tecnologia ePrint, ma è stato rimosso il supporto alle stampanti condivise in rete tramite Mac o PC. Un vero peccato. Speriamo che Apple possa risolvere i problemi che hanno forzato questa limitazione e che AirPrint possa tornare allo “splendore originale” in un prossimo aggiornamento. A breve arriverà anche una guida su come riattivarlo (a rischio e pericolo dell’utente).

Barra delle app

Nella barra per la selezione rapida delle applicazioni, altrimenti nota come barra del Multitasking, è comparsa una nuova widget “a sinistra” di quella che controlla la riproduzione musicale e il blocco dell’orientamento dello schermo. Il nuovo controller permette di gestire rapidamente lo streaming AirPlay (se disponibili device compatibili) e il volume.

Telefono e SMS

Qualche novità minore anche per la parte telefonica su iPhone. Nell’applicazione Telefono o nei Contatti adesso si può scegliere di assegnare ad un contatto un particolare suono per la ricezione del messaggio, come già era possibile fare per il tono di chiamata.

Nell’applicazione messaggi, nella visualizzazione cronologica degli SMS scambiati con un contatto, è inoltre comparso il bottone Facetime in alto, vicino a chiama, per poter attivare direttamente da qui un collegamento in videochat.

Finalmente Apple ha deciso di aggiungere un buon numero di nuove suonerie per gli SMS, ma ancora non c’è la possibilità di inserire dei toni personalizzati, bisogna accontentarsi di quelli di sistema.

Immagini

Nell’applicazione Immagini è ora disponibile il supporto ad AirPrint, con le limitazioni del caso. L’opzione si può selezionare sia nella schermata della singola immagine sia in modalità selezione multipla, se si vuole stampare più di una foto.

Safari

Una delle principali novità di Safari è data dalla possibilità di cercare del testo all’interno di una pagina. Per attivare questa funzione è sufficiente digitare la parola nel campo di ricerca e scorrere in basso per selezionare l’opzione “In questa pagina”. Personalmente finora avevo sopperito a questa carenza con un apposito bookmarklet, ma la funzione nativa è molto più elegante ed integrata. AirPrint arriva anche su Safari, con la possibilità di stampare una pagina direttamente dal browser.

Note e Memo Vocali

L’applicazione Note rimane più o meno la stessa anche se ora c’è la possibilità di cambiare il font e scegliere Helvetica o Chalkboard in alternativa al poco professionale Marker Felt.

L’applicazione per la registrazione di memo vocali ha subito un restyling minimo: è cambiata l’icona, adesso più semplice e sui toni dell’azzurro.

Impostazioni

Diverse novità si nascondono infine nell’applicazione Impostazioni. Da qui si possono gestire alcune delle nuove funzioni che abbiamo già citato e sempre da qui ovviamente è possibile modificare la suoneria dei messaggi e il font delle note.

Nelle impostazioni generali sotto Restrizioni è ora possibile bloccare la cancellazione delle applicazioni dalla schermata home. Nello stesso menu c’è una nuova sezione dedicata al Game Center dalla quale si possono disattivare le funzioni di social gaming della piattaforma di condivisione videoludica di Apple.

Nella sezione dedicata è ora possibile attivare un account MobileMe su iPhone/iPod touch fornendo i dati del proprio Apple ID, una novità funzionale alla volontà di Apple di unificare la propria banca utenti e riuscire probabilmente a collegare gli utenti del servizio online all’Apple ID utilizzato ad esempio per FaceTime e altri servizi, iTunes in primis.

Find My iPhone

Un ultima interessante novità riguarda Find My iPhone che ora è diventato gratuito e può essere utilizzato quindi anche da chi non ha una sottoscrizione annuale a Mobile Me. In arrivo guide specifiche su come attivarlo anche su vecchi dispositivi pre-2010. Intanto Apple spiega come fare ad attivarlo. Stay Tuned.

L’aggiornamento 4.2 di iOS è senza dubbio il più importante dalla nascita di iOS 4. Non dubitiamo che qualche novità minore ancora si nasconda nei meandri del sistema. Se ci sono migliorie e modifiche che non abbiamo citato non esitate a segnalarle nei commenti, dove ovviamente ci piacerebbe che diceste la vostra su questo corposo update nella sua versione per iPhone e iPod touch.

Vi ricordo che per tutte le novità di iOS 4.2 su iPad abbiamo approntato un secondo articolo dedicato: iOS 4.2 su iPad, le maggiori novità.