Flash: il sandbox di Safari su Mavericks blocca i malintenzionati

di Lorenzo Paletti 3

new_flashlogo_3

Adobe ha annunciato tramite il suo blog che Flash Player, il software necessario per utilizzare Flash all’interno di Safari, è ora sandboxato all’interno di Safari su OS X Mavericks. Questo significa che, utilizzando l’ultima versione del sistema operativo per Mac, Flash non potrà sconfinare oltre il browser infettando con fastidiosi malware il vostro computer.

Il sandboxing, ampiamente utilizzato su iOS, permette di fare in modo che una applicazione non sia in grado di agire sul sistema operativo o su altre app. Questo complica la vita a malintenzionati e al loro malware. Flash è infatti considerata, insieme a Java, una delle vittime più golose per gli sviluppatori di malware che intendono attaccare un Mac. Il caso più eclatante è forse quello di Flashback, un finto installer di Flash che ha infettato oltre 600 000 Mac in tutto il mondo.

Solo lo scorso febbraio Adobe aveva rilasciato un aggiornamento per Flash Player che serviva a salvaguardare i Mac tramite la riparazione di alcune importanti vulnerabilità, a seguito della decisione di Apple di bloccare qualsiasi versione di Flash non aggiornata per evitare spiacevoli problemi dovuto a software malevolo.

OS X Mavericks, l’ultimo sistema operativo di Apple, è disponibile gratuitamente su Mac App Store.

[via]