iTablet, anche Munster dice la sua

di Andrea "C. Miller" Nepori 4

093359-muster_tablet_mockup_500

Nell’ultimo periodo se ne sono sentite un po’ di tutti i colori sulle caratteristiche del nuovo iTablet di Apple. Sembrava strano che un personaggio come Gene Munster, il nostro analista Apple preferito, di solito prodigo di indiscrezioni e ipotesi di ogni genere sul futuro line-up di Cupertino non avesse ancora detto la sua. Tranquilli, il buon Gene ha finalmente fatto sentire la sua voce e oltre ad informazioni dirette prese dalle sue fonti ha fornito ai propri clienti, ed indirettamente al Mac Web, anche il mock up del nuovo iTablet che vedete ad inizio post.

Ecco quali saranno le principali caratteristiche del nuovo device secondo Gene Munster:

  • Sarà simile ad un iPod touch, ma sarà più grande. Sarà in grado di far girare tutte le attuali applicazioni presenti in App Store, più una nuova categoria di Apps non ancora svelate che sfrutteranno le nuove dimensioni dello schermo.
  • Sarà dotato di connessione 3G e un contratto di subsidization con un carrier (At&T o Verizon)
  • Competerà con i netbook pur non essendo un netbook, dato che le sue funzioni principali saranno quelle classiche dei minicomputer portatili: navigazione in internet, ricezione e invio di e-mail. In più sarà un dispositivo perfetto per la riproduzione di contenuti multimediali “on the go”.
  • Il prezzo piazzerà il prodotto a metà strada fra un iPhone e un MacBook, dato che secondo le stime di Munster l’iTablet potrebbe costare fra i 500 e i 700 dollari

Munster aggiunge inoltre che il nuovo iTablet non sarà un prodotto di nicchia dato che ne verranno vendute circa due milioni di unità. L’analista stima di conseguenza che l’iTablet potrebbe portare nelle casse di Apple circa 1,2 miliardi di dollari, pari al 3% delle revenue di Apple per l’anno solare 2010. Il lancio potrebbe avvenire a gennaio, ma su questo punto le previsioni di Munster cozzano con altri report secondo cui il nuovo prodotto potrebbe vedere la luce già a settembre.