Siri batte Cortana e Google Now: i numeri non mentono

di Luigi De Girolamo 5

Lasciano poco spazio ai dubbi alcuni studi emersi in queste ore a proposito dei principali registratori vocali che sono in commercio nel mercato degli smartphone. I passi in avanti fatti da Apple nello sviluppo di Siri a questo punto sono sotto gli occhi di tutti

Siri
Siri

I numeri non mentono quando vengono effettuate delle indagini di mercato e in queste ore sta facendo piuttosto rumore una nuova ricerca condotta negli Stati Uniti, al centro della quale troviamo il assistente Siri. A quanto pare, infatti, le critiche arrivate dal pubblico nei mesi scorsi sono già un pallido ricordo e i recenti aggiornamenti software hanno portato ad una situazione particolare.

In particolare, lo studio in questione ha creato un duello a distanza tra Siri di Apple, Google Now e Cortana di Microsoft. A differenza di quanto si potesse credere, 81 persone su 100 tra quelle che utilizzano il assistente vocale di Apple si sono dette soddisfatte del prodotto. Dato impressionante, se si pensa appunto alle tante lamentele che in questi anni la tecnologia concepita dal colosso di Cupertino ha suscitato tra milioni di utenti.

E gli altri due competitor? Google Now si assesta attorno al 68%, mentre Cortana non va oltre il 57%. Insomma, pur limitando il raggio d’azione di questo studio al mercato americano, appare chiara e a tratti schiacciante la superiorità da parte di Apple, che evidentemente nel corso degli ultimi anni ha fatto davvero un ottimo lavoro per migliorare la qualità di Siri.

Del resto, l’evoluzione del assistente vocale è stata spesso e volentieri ostentata dai manager della mela morsicata. Aeeivati a questo punto, sarebbe interessante sapere cosa ne pensino gli utenti in Italia e nel resto d’Europa. Come giudichereste la vostra esperienza d’utilizzo di Siri? I suoi miglioramenti sono tali da spiegare numeri così netti negli Stati Uniti.