Microsoft porta la sua tastiera virtuale su iPhone: prime immagini

di Giovanni Ferlazzo Commenta

Microsoft sta lavorando per portare la sua tastiera virtuale con funzionalità Word Flow anche su dispositivi iOS. The Verge mostra le prime immagini.

È noto da tempo che Microsoft sta lavorando a una versione per dispositivi iOS della sua tastiera virtuale attualmente utilizzata su smartphone Windows Phone. Il portale The Verge ha svelato in esclusiva alcune immagini di una versione preliminare del software, che sarà presto disponibile anche per i beta tester. Non solo è possibile farsi un’idea dell’aspetto estetico che avrà la tastiera su iPhone, ma sono disponibili anche dei dettagli relativi alla funzionalità Word Flow, che vedrà su iOS qualche piccola modifica.
tastiera microsoft ios
La modalità a una mano sola, pensata per gli smartphone che comprendono un display dalle dimensioni generose (come iPhone 6s Plus), su Windows Phone “compatta” la tastiera e permette di scrivere semplicemente trascinando il dito sulle lettere che compongono la parola. Per iOS si è pensato a una soluzione forse anche più bella da vedere, dato che le lettere vengono posizionate ad arco, come mostra l’immagine seguente, permettendo di raggiungerle con una comodità ancora maggiore.
word flow ios

Per il resto, la funzionalità Word Flow presente caratteristiche molto simili alla versione per iOS: si potrà accedere ai vari suggerimenti basati sulle digitazioni precedenti, emoji, auto-correzioni, supporto multi-lingua e ovviamente alla scrittura a trascinamento di cui si accennava in precedenza. Il volto della nuova Microsoft, finalmente aperta alla concorrenza e non più chiusa nel suo macro-cosmo, porta sicuramente vantaggi e maggiori possibilità di scelta anche agli utenti della concorrenza.

Ricordiamo infatti che il colosso di Redmond non solo ha intenzione di portare la sua tastiera virtuale su iOS nei prossimi mesi (una data di uscita non è ancora stata annunciata), ma successivamente lo farà anche su Android, completando così il trittico delle principali piattaforme mobile disponibili sul mercato. Sarà interessante vedere anche come il software di Microsoft si comporterà su iOS, dato che altre soluzioni di terze parti di questo genere non hanno certo avuto grande fortuna.

[Fonte]