La ripresa degli iPhone XR, iPhone XS ed iPhone XS passa anche per l’Italia: parla Tim Cook

di Gio Tuzzi Commenta

Alcuni dati interessanti sugli iPhone XR, iPhone XS ed iPhone XS giungono dalla Cina, ma il rilancio di Apple vede l'Italia in prima linea secondo Tim Cook

Un trimestre non semplice quello che si è appena messo alle spalle Apple, come del resto emerge dalla lettera che Tim Cook ha inviato ai dipendenti, parlando tra le altre cose del calo del fatturato dovuto principalmente agli iPhone XR, iPhone XS ed iPhone XS. In riferimento ai problemi diplomatici riscontrati in Cina.

Questo a nostro modo di vedere uno scorcio particolarmente interessante della lettera che lo stesso Tim Cook ha inviato ai propri dipendenti in occasione dell’arrivo del 2019:

“Anche se siamo delusi nel non essere riusciti a raggiungere il nostro obiettivo di fatturato trimestrale, il primo trimestre fiscale del 2019 segna un record di ricavi per quanto riguarda i Servizi, gli indossabili e i Mac. Le entrate dell’iPad sono cresciute di due cifre rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso e le attivazioni degli iPhone negli Stati Uniti e in Canada hanno stabilito un nuovo record per il giorno di Natale. Ci aspettiamo di stabilire record di entrate in tutti i mercati chiave come Stati Uniti, Canada, Messico, ma anche Germania, Italia, Corea e Vietnam. Anche la base di dispositivi attivi in tutto il mondo ha raggiunto un nuovo massimo storico, a conferma della lealtà dei nostri clienti e del loro apprezzamento per il lavoro che tutti noi svolgiamo”.

Tim Cook non ha cercato scuse per il calo del fatturato, in relazione a quanto avvenuto in Cina, sperando piuttosto di gettare le basi per un pronto rilancio dei vari iPhone XR, iPhone XS ed iPhone XS.