iCam: un concept di fotocamera modulare per iPhone

di Gospel Quaggia 3

Il concetto di fotocamera modulare è stato reso famoso e portato a livelli eccelsi da Victor Hasselblad nel 1948 e sicuramente chi mastica di fotografia conosce molto bene l’argomento. Sostanzialmente la fotocamera è formata da varie parti intercambiabili (corpo – obiettivo – mirino – caricatore/dorso digitale) e consente una grande versatilità di utilizzo.

Quello che il designer italiano Antonio De Rosa immagina in questo concept è una trasposizione dello stesso principio applicato a uno smartphone (il futuro iPhone 5) che funge da “cervello” per una fotocamera di tutto rispetto.

Praticamente si tratta di un accessorio dotato di obiettivi intercambiabili e sensore separato in grado di trasformare il nostro iPhone in una fotocamera mirrorless di un certo livello.

A prescindere dalle eventuali caratteristiche tecniche di obiettivi e sensori, avere a disposizione come dorso digitale il proprio iPhone dà accesso allo sconfinato mondo di App dedicate alla fotografia, a una connessione internet sempre attiva e uno schermo LCD di dimensioni enormi rispetto a qualsiasi altra fotocamera.

Personalmente lo ritengo un ottimo concept e soprattutto un’ottima idea. Fossi in Apple, un pensierino ce lo farei.

[via | PetaPixel]