Gli iPhone si svalutano molto lentamente, conferme da un nuovo studio

di Gio Tuzzi Commenta

E’ stato sempre detto come gli iPhone siano gli smartphone che si svalutano più lentamente rispetto alla concorrenza, riescono insomma a mantenere un costo piuttosto importante anche dopo anni dal loro approdo sul mercato.

Qualcuno potrebbe pensare che attraverso il mondo dell’usato ci possa essere un risparmio importante per quel che riguarda il mondo degli iPhone, ma anche in questo caso la loro valutazione rimane intatta del quasi 60% rispetto al prezzo iniziale. Nuovi dati a riguardo sono giunti da un report effettuato da SellCell che ha evidenziato come il deprezzamento degli iPhone avvenga in maniera piuttosto lenta. Chi quindi acquista un dispositivo Apple sicuramente si ritroverà a spendere una cifra abbastanza elevata, ma potrà contare su una valutazione nettamente superiore rispetto agli altri smartphone nel momento in cui si decida di venderlo.

iPhone

Perché si continua a puntare sugli iPhone nonostante i prezzi elevati

E’ probabilmente anche per questo che gli utenti Apple non si spingono molto verso altre tipologie di dispositivi, come quelli Android, proprio per avere la possibilità di riuscire ad avere un guadagno superiore quando si deciderà di vendere un iPhone per comprarsene poi un altro. Attraverso il nuovo report ideato da SellCell si è cercato di confrontare il prezzo iniziale di vendita del dispositivo con il valore attuale e medio degli smartphone nel mercato dell’usato. E’ stato effettuato uno studio quindi generico, prendendo in esame anche smartphone provenienti da altre aziende, non solo iPhone, ma il risultato ha confermato ancora una volta come i device di casa Apple si svalutino molto lentamente.

Lo studio effettuato da SellCell sul mondo dell’usato, non solo iPhone

E’ stato ad esempio preso in esame un iPhone XS Max che è approdato sul mercato al prezzo di 1.099 dollari, ebbene ora è possibile acquistarlo usato al prezzo di circa 580 dollari, con un deprezzamento di circa 47,2%. Se invece si fa un confronto con il Samsung Galaxy Note 9, venduto inizialmente alla cifra di 1000 dollari, ora usato può essere acquistato al prezzo di 321 dollari e qui si è perso ben il 67,8% del suo valore iniziale. Chi ha subito maggiormente un deprezzamento notevole sono stati i device XZ2 ed XZ2 Premium di Sony, senza trascurare gli smartphone LG. Sicuramente i dispositivi Android tendono a svalutarsi velocemente, a differenza invece degli iPhone che mantengono per gran parte del tempo il loro valore iniziale.