Apple ordina 3 milioni di display per iPad da Samsung

di Gabriele Contilli 4

Apple ha siglato un accordo con Samsung per la fornitura di 3 milioni di display da 9,7 pollici per iPad, che frutteranno al produttore coreano ben 240 milioni di dollari, rendendolo di fatto il secondo fornitore di schermi per il nuovo dispositivo multi-touch made in Cupertino.

A dichiararlo pubblicamente  al The Korea Times è una fonte interna al settore, che si è lasciato scappare anche qualche altro dettaglio curioso:

“The most expensive component in the iPad is the display and touch-screen interface that costs $80 for all models. The 9.7-inch display is more than twice the size of the iPhone 3GS screen and costs five times as much.”

Il fornitore principale di schermi per iPad, rimane comunque LG Display Co. che con i suoi 10 milioni di schermi da produrre e ben 800 milioni di dollari come compenso, ha un ruolo fondamentale nel processo produttivo del tablet di Apple.

LG Display è stata la prima scelta di Apple in quanto il produttore in questione garantiva display multi-touch con tecnologia IPS (che favorisce un angolo visivo dello schermo molto più ampio); ora che anche Samsung ha aumentato la produzione di schermi IPS (per fronteggiare le richieste di una non meglio definita “azienda americana”, a voi scoprire di chi si tratta), si è arrivati a ben 13 milioni di schermi complessivi realizzati per la versioni attuali (e future?) dell’iPad di Apple.

Ovviamente, poter contare su più fornitori contemporaneamente è una strategia consolidata e che comporta numerosi vantaggi, come la possibilità di fronteggiare al meglio eventuali rallentamenti nella produzione di uno dei fornitori, oltre ad ingaggiare gare di prezzo a favore di Apple stessa.

Inoltre, un dirigente Samsung ha aggiunto qualche anticipazione sull’iPhone 4GS:

“As far as I know, Apple will use [our] LCD panels for its next iPhone models. We are receiving related orders from Apple”.

Insomma, sembra proprio che il sodalizio tra Apple e Samsung sia destinato a durare nel tempo.

[Via|AppleInsider]