Apple e lavoro: quasi 630 000 posti creati in Europa

di Pasquale Cacciatore Commenta

posti di lavoro apple

I tempi non son certo rosei nel mercato del lavoro europeo, tanto più nel nostro Paese osservando il crescente tasso di disoccupazione. È per questo che veder crescere il numero di persone a cui Apple offre lavoro nel nostro continente può almeno essere di conforto.

Come già da tempo Apple fa in territorio americano, ora anche per l’Europa l’azienda di Cupertino ha deciso di sottolineare quanto sia importante il suo impegno nella crescita economica e nella creazione di posti di lavoro. Ed i numeri sembrano dare ragione, come si legge sul sito web dell’azienda:

Nel corso della nostra storia, abbiamo creato prodotti totalmente nuovi – ed industrie totalmente nuove – focalizzandoci sull’innovazione. Ciò ha portato alla creazione di quasi 630 000 posti di lavoro in Europa sia per conto di Apple che per sviluppatori ed imprenditori supportati da Apple. In più, App Store ha creato centinaia di migliaia di posti di lavoro che non esistevano prima nell’economia europea, permettendo agli sviluppatori di creare nuove aziende e raggiungere guadagni di 6,5 miliardi di dollari sulle vendite App Store in tutto il mondo.

Dei 630 000 posti di lavoro citati, Apple ne racchiude circa 500 000 come direttamente collegati ad App Store, e la cifra di ricavi per gli sviluppatori è circa il 30% di quella mondiale. I restanti 132 000 posti sono correlati o all’azienda stessa (inclusi i suoi dipendenti) o a fornitori e rivenditori.

Ovviamente, molto si potrebbe discutere sull’effettiva definizione di “lavoro” per tanti fra gli sviluppatori che rientrano nei 500 000 “posti” creati grazie ad App Store; d’altra parte, è innegabile che grazie ad Apple è nato un mercato del software mobile mai esistito prima.
A tal proposito, l’Italia è il quarto Paese europeo per ricavi su App Store, dopo Gran Bretagna, Germania e Francia.

Importante dato sottolineato dall’azienda è anche relativo agli uffici dirigenziali europei con sede a Cork, in Irlanda, dove lavorano circa 4000 dipendenti; il tutto, come evidenziato orgogliosamente sulle sue pagine web dedicate, rende Apple il più grande datore di lavoro privato della regione.

 

[via]