A8: prodotto da TSMC con tecnologia 14nm?

di Lorenzo Paletti Commenta

apple_a7_chip-640x360

Chi produrrà la prossima generazione di chip AX? Apple ha dimostrato di volersi allontanare da Samsung, attualmente fornitore di A7, a causa della rivalità delle due aziende nel settore smartphone. Da anni si parla del possibile ruolo sostitutivo della Taiwan Semiconductor Manufacturing Company (TSMC), che potrebbe finalmente arrivare con A8.

Benché sia circolata voce che Apple avrebbe in programma la costruzione di una fabbrica da 10 milioni di dollari per la produzione di chip, è Samsung che, al momento, produce i chip della serie A disegnati da Apple. Ora Digitimes riprende la notizia. Secondo nuove voci di corridoio, TSMC sarebbe pronta a prendere parte delle commissioni di Samsung per la produzione dei chip, che saranno costruiti con un processo a di produzione a 14/16 nm. TSMC dovrebbe così cominciare a sfornare tra il 60 e il 70% dei processori che servono ad Apple, lasciando a Samsung la fetta rimanente.

Digitimes è noto per non essere una fonte sempre affidabile, e c’è da aggiungere che l’attuale generazione di chip è costruita con un processo a 22nm, decisamente meno impegnativo, a livello tecnico, di un processo a 16 o 14 nanometri. È però anche vero che Apple ci ha stupito con un A7 a 64-bit.

Se l’indiscrezione del DigiTimes fosse confermata, A8 potrebbe avere un incremento nelle prestazione e una diminuzione dei consumi energetici, ma rimane ancora difficile credere che sarà possibile creare un chip come questo già dal prossimo anno.

Certo una fonte più affidabile come CNET sostiene che TSMC stia producendo chip AX in piccole quantità come prova. Ad ogni modo bisogna ancora scoprire se TSMC possa realmente sopportare un carico di ordini come il 70% di quelli richiesti da Apple che, ogni anno, vende milioni di iDevice.

[via]