Display mini-LED in arrivo sul prossimo iPad Pro?

di Giovanni Tripodi Commenta

In queste ultime ore sono spuntati nuovi rumors sulla tecnologia mini-LED, tanto chiacchierata per il mondo Apple e che finalmente dovrebbe vedere la luce con il prossimo iPad Pro.

Parliamo chiaramente al momento di indiscrezioni che però provengono da un analista che negli anni si è dimostrato sempre molto attento alle novità di casa Apple. Si tratta di Ming Chi-Kuo, uno dei più vicini all’ambiente della casa di Cupertino e che quasi mai sbaglia le sue previsioni. Questa volta l’oggetto del chiacchiericcio è la tecnologia mini-LED applicabile sui prossimi prodotti di casa Apple.

display mini-LED

Le previsioni di Ming Chi-Kuo sui display mini-LED

Secondo Ming Chi-Kuo il debutto di questa tecnologia avverrà con il prossimo iPad Pro che dovrebbe arrivare sul mercato o quanto meno essere presentato entro la fine del 2020. Qualche tempo fa si pensava che anche i nuovi iPhone 12 potessero adottare questi display mini-LED, ma ciò avrebbe comportato un costo ancora più cospicuo per tali dispositivi. E’ quindi importante che questa tecnologia inizi a fare capolino nel mondo Apple, poi avremo modo di poter assistere ad altri device con display mini-LED.

Tra l’altro Ming Chi-Kuo ha stilato una lista di tutti i prossimi prodotti che potranno adottare schermi di questo tipo ed oltre all’imminente iPad Pro da 12,9 pollici ci sarà spazio anche per: un iMac Pro da 27 pollici, un MacBook Pro da 14,1 pollici, un MacBook Pro da 16 pollici, un iPad da 10,2 pollici e un iPad mini da 7,9 pollici. Trattandosi però come sempre solo di indiscrezioni non confermate dallo stesso ambiente Apple, non possiamo dare la certezza che tale informazioni siano corrette, ma è evidente che qualcosa di interessante stia bollendo in pentola.

I vantaggi dei display mini-LED

Stando inoltre alle parole di Kuo è Epistar il primo partner di Apple per la fornitura di chip mini-LED ed in un secondo momento si potranno aggregare altri fornitori come ad esempio anche Sanan. Secondo tale analista tra l’altro si è passati già nella fase di sviluppo tecnologico dei display mini-LED, anche se Epistar dovrebbe produrre solo tra i 300mila ed i 400mila chip mini-LED per colpa di alcuni problemi di resa. Grazie però a questo tipo di tecnologia si potranno offrire neri più scuri, scene più luminose e colori nettamente più ricchi.