Presentazione iPhone 12 di basso tono per AT&T

di Giovanni Tripodi Commenta

L’iPhone 12 dovrebbe essere presentato nel mese di ottobre, ma stando a quanto rivelato dal CEO di AT&T non dobbiamo aspettarci nulla di così eclatante, sarà insomma una presentazione di basso tono.

Le grandi aspettative che si hanno su questi nuovi iPhone 12, grazie soprattutto alla connettività 5G, devono essere un bel po’ ridimensionate secondo il parere di Jeff McElfresh, CEO di AT&T, uno degli operatori più importanti degli Stati Uniti ed anche partner negli anni dell’azienda Apple. Bisognerebbe quindi abbassare notevolmente le aspettative secondo McElfresh e lo ha tranquillamente comunicato durante un intervento alla CNBC dove appunto la presentazione dell’iPhone 12 era al centro del discorso.

iPhone 12

Le parole del CEO di AT&T sulla presentazione degli iPhone 12

Secondo il CEO di AT&T bisogna innanzitutto ammorbidire le aspettative intorno al 5G che sarà presente sull’iPhone 12, ma vista poi la situazione economica che si sta vivendo, non saranno tantissimi gli utenti possessori soprattutto dell’iPhone 11 che si spingeranno verso l’iPhone 12, ma ci penseranno ben due volte prima di farlo. Il punto centrale è che al momento la copertura del 5G non è garantita ovunque, il segnale non ha una grande diffusione su larga scala e si rischia insomma di acquistare un iPhone 12 5G pur non potendone sfruttare tutte le sue capacità.

C’è tra l’altro da considerare come tutti i prossimi modelli che apparterranno agli iPhone 12 potranno contare sul 5G, ma solo quelli più performanti, con display 6,1 e 6,7 pollici, potranno contare sulla tecnologia mmWave nettamente più veloce. Questi modelli più costosi si ritroveranno ad essere disponibili sul mercato non prima di novembre, mentre per le altre varianti già ad ottobre si potrà puntare sul loro acquisto.

AT&T a lavoro già sul 6G

A questo punto bisogna attendere la data ufficiale della presentazione dei nuovi iPhone 12, ma come già accennato da McElfresh non bisogna aspettarsi chissà quale tipo di evento, ha insomma cercato di mantenere i toni piuttosto bassi su questi nuovi top di gamma e soprattutto sulla loro presentazione. Tra l’altro, sempre durante quest’intervista rilasciata alla CNBC, è stato confermato come AT&T stia al lavoro già sul 6G che con molta probabilità farà leva sull’intelligenza artificiale, tecnologia che sta molto a cuore anche alla stessa Apple. Staremo a vedere.