Mac Mini ad una svolta

di Michele Milanese Commenta

gallery1img20060228.jpg

Il Mac Mini è uno dei prodotti più anomali del catalogo Apple ed è spesso trascurato e trattato come un mac a metà, tanto che spesso si è parlato di una ingloriosa fine.

I rumors che circolano in rete darebbero da pensare al contrario.

Il Mac Mini potrebbe essere l’araba fenice di Apple?

design_top20070807b.jpg

L’unica cosa certa a questo punto è che il Mac Mini non resterà così com’è a lungo.
Si vocifera che alla Apple abbiano già le idee chiare sul futuro del piccolo entry-level. A Cupertino potrebbero decidere di spostare le tecnologie dell’iPod sul Mac Mini: con un micro hard drive e dei moduli SODIMM più piccoli potrebbero portare il volume del Mac Mini ad una frazione di quello attuale, senza contare che potrebbe beneficiare del nuovo Mac OS X che equipaggia l’iPhone

Ma quale sarebbe l’utilizzo di un computer del genere? Certamente non è la domanda che si pongono le centinaia di tuners che hanno installato un Mac Mini nella propria auto!

Aggiungeteci uno schermo multitouch ed avete quello che ogni produttore di automobili sogna di mettere come optional per la propria ammiraglia.
E se fate il conto di quante case automobilistiche già abbiano in catalogo accessori per iPod potete rendervi conto che non è un mercato di nicchia come si potrebbe pensare all’inizio.

Ma anche senza uno schermo integrato potrebbe essere un Media Center migliore di quanto non lo sia ora Apple-TV.

E questo nuovo prodotto, che sia chiamato Mac Mini 2, Mac Micro o che sia un prodotto tutto nuovo, potrebbe essere il prodotto di transizione di cui si parlava all’ultima esposizione dei risultati fiscali.

Che sia morte o evoluzione il futuro del Mac Mini appare ricco di sorprese.
Che potrebbero essere annunciate prima di quanto ci si aspetti.