Intel: nuovi controller thunderbolt e schermi Retina su PC nel 2013

di Lorenzo Paletti Commenta

Intel avrebbe cominciato le spedizioni per la seconda generazione di controller Thunderbolt. A riporta la notizia è VR-Zone. Il chip, chiamato Cactus Ridge, arriverà sia nella versione a quattro canali (DSL3510) che in quella a singolo canale (DSL3310), permettendo quindi ad Apple una più ampia scelta per i prossimi Mac.

Un’altra specifica che rendere il DSL3510 interessante è il supporto a diversi input DisplayPort interni. Questa significa che potrebbe interfacciarsi con una scheda grafica separata così come con una integrata sulle CPU di Intel. Questo sarà probabilmente il chip usato da Apple nei suoi sistemi desktop, mentre la più efficiente DSL3310 sarà utilizzata nei prodotti netbook.

La notizia dei nuovi controller Thunderbolt rende ancora più verosimile il lancio di nuovi Mac in brevi tempi, soprattutto mentre pare che Intel abbia intenzione di anticipare la data del lancio dei nuovi processori Ivy Bridge dal 29 aprile al 23. Secondo il Digitimes diversi sarebbero i produttori di PC pronti a lanciare sul mercato computer con montata la nuova generazione di chip, che con ogni probabilità utilizzerà anche Apple nell’attesissimo aggiornamento della linea MacBook Pro.

Nel frattempo Liliputing sostiene che sempre Intel starebbe attendendo l’avvento dei PC con display “Retina” puntando proprio su Apple. La compagnia di Santa Clara immagina una risoluzione di 300 ppi per gli smartphone, di 250 ppi per i computer portatili e i 220 ppi per i desktop all-in-one. 9to5mac fa notare come il dirigente di Intel Kirk Skaugen abbia parlato di questi schermi utilizzando proprio il termine Retina, coniato da Apple con l’introduzione di iPhone 4 nel 2010. Skaugen, ha sottolineato come l’attuale generazione di processori (Sandy Bridge) supporti gli schermi HiDPI, ma anche come la prossima (Ivy Bridge) introdurrà notevoli miglioramenti in termini di elaborazione grafica.

Da tempo circolano voci secondo cui Apple starebbe lavorando a computer con display ad ultra-alta risoluzione. Ad aumentare i sospetti alcuni sfondi trovati in una build di Lion e recenti aggiornamenti del sistema operativo di Cupertino, oltre a icone a doppia risoluzione in Mountain Lion.

[via]