Nuovi iMac: quad-core Xeon, slot SD, nuovo mouse. E poi?

di Michele Baratelli 13

design_detail20080429

La giornata “rumoristica” di ieri è stata animata dalle prime indiscrezioni riguardanti il “presunto imminente arrivo” dei nuovi iMac mentre, questa mattina, ci siamo dedicati all’ipotetico arrivo dei nuovi MacBook. Muovendoci ancora nel campo annebbiato dei rumors, non possiamo non riportare una nuova notizia che ha come protagonisti, ancora una volta in poche ore, i nuovi iMac.

Questa volta non è uno dei soliti nomi d’oltre oceano a riportare le indiscrezioni bensì un sito francese, Mac4Ever, che già qualche giorno fa aveva pronosticato l’arrivo dei nuovi iMac. A differenza di quanto scritto da AppleInsider e riportato qui su TAL ieriMac4ever aggiunge parecchi dettagli in grado di caratterizzare le future generazioni degli iMac. Si parla infatti di processori quad-code Xeon, di uno slot per schede di memoria SD e addirittura di un nuovo mouse.

Non è che forse ora si inizia ad esagerare?

Mac4Ever, avendo ricevuto vari indizi da una non precisata fonte, offre alcuni spunti interessanti circa le fattezze dei nuovi iMac ormai tanto attesi. Colpisce innanzitutto la scelta del processore: a differenza di AI, Mac4Ever sostiene con forza che i nuovi iMac potrebbero ospitare al loro interno i potenti quanto economici processori Xeon di Intel con architettura quad-core. Ovviamente nelle configurazioni più spinte e non nei modelli più economici.

Interessante è la presenza di uno slot per schede di memoria, ormai uno standard della vita quotidiana di ognuno di noi. Così come avvenuto per la recente gamma dei MacBook Pro, anche i nuovi iMac potrebbero ospitare uno slot per SD Card. Chissà, se ciò fosse vero, quale scelta stilistica attuerebbe Apple. Uno slot nascosto sul retro o su un fianco, oppure qualcosa di più audace visivamente e più facile da raggiungere?

Ma le indiscrezioni di Mac4Ever non si fermano qui. Il buon Mighty mouse potrebbe (finalmente) andare in pensione per lasciare spazio ad un nuovo dispositivo con touchscreen in grado di offrire, anche per gli iMac, le gestures presenti nei vari Macbook. Con il mouse più “amato-odiato” della storia dei computer andrebbe in pensione anche l’Apple Remote che lascerebbe così spazio ad un nuovo telecomando, questa volta fabbricato in alluminio.

Alcune di queste scelte appaiono sensate, altre un po’ meno. Pensate che il sito francese abbia cavalcato l’onda offrendo una “sua versione” (Intel Xeon in testa), oppure ritenete che i nuovi iMac potrebbero davvero essere così?