Nuovi iPhone, iPad e iPad mini: arriva tutto insieme a settembre?

di Andrea "C. Miller" Nepori 2

Lo scorso anno, di questi tempi, ci stavamo interrogando sulla possibile data di lancio del nuovo iPhone 5. Quest’anno il quesito si moltiplica almeno per tre, visto che il melafonino non è l’unico dispositivo in attesa del refresh annuale.
L’iPad e l’iPad mini, in particolar modo, sono decisamente pronti per una nuova generazione. E nel mezzo ci sono due lanci software – iOS 7 e OS X Mavericks – da piazzare in maniera strategica con una pubblicazione contestuale al lancio di qualche major product. Quali intenzioni ha Apple per gestire al meglio questo autunno caldo? Qualche ipotesi.

iPhone 5S

Tutti insieme appassionatamente

La prima ipotesi che possiamo fare è forse anche la più improbabile. Visto che la data di release per iOS 7 e OS X Mavericks è ancora un generico “in autunno”, e dato che l’imminenza della stagione delle compere natalizie impedisce un lancio che non vada oltre la prima decina di novembre, Apple potrebbe decidere di lanciare tutti i nuovi prodotti assieme, durante un unico mega evento.

Tim Cook e soci dovrebbero trovare spazio per l’iPhone 5, per l’iPad di quinta generazione, per l’iPad mini e magari per un eventuale iPhone economico, fosse mai che i rumor di queste ultime settimane ci avessero azzeccato.
Il tutto senza considerare che ci sarebbero anche un po’ di aggiornamenti della linea Mac in sospeso, pronti per il lancio. Magari si potrebbe trovare uno spazietto pure per dire due cose su quelli.

No, non torna. Un simile keynote monstre sarebbe in primis difficile da gestire e “troppo ricco”. In secundis significherebbe sprecare la preziosa attenzione dei media e del pubblico, che verrebbe massimizzata invece separando gli eventi.

L’unico tipo di “accostamento” che ritengo possibile è quello fra nuovo iPhone e, magari, nuovo iPad mini. Ma rimaniamo comunque nel dominio dello scarsamente probabile.

La scocca del nuovo iPad rivelata tempo fa da 9to5Mac
La scocca del nuovo iPad rivelata tempo fa da 9to5Mac. Sarà così?

Prima l’iPhone e poi gli iPad

La soluzione più semplice spesso si rivela quella più azzeccata. Nel caso specifico la soluzione più semplice consisterebbe nel presentare per primo il nuovo iPhone (5S o iPhone 6 che sia) durante un evento dedicato e poi più avanti dedicare un nuovo evento agli aggiornamenti della linea iPad, sempre che siano in cantiere update per entrambi i modelli.

Questa soluzione permetterebbe per altro di associare al lancio dell’iPhone anche alcune novità minori, quali ad esempio un refresh della linea iPod e gli update, a lungo attesi, dei MacBook Pro. Ci sarebbe così l’occasione di presentare iOS 7 con il nuovo prodotto e di annunciare il lancio ufficiale di OS X Mavericks contestualmente alla presentazione di nuovo hardware – come avvenuto nel caso di Lion e Mountain Lion.

Più avanti, avvicinandoci al periodo natalizio, l’attenzione potrebbe poi tornare sull’iPad, con un lancio di una nuova versione del modello “grande” con una scocca più sottile e affine a quella del mini, e magari di un iPad mini che monti finalmente uno schermo Retina. A questo proposito non vi sono certezze però e per il passaggio al Retina, a meno di novità interessanti nel comparto batterie, potrebbe volerci ancora tempo.

Alla luce di quel che sappiamo, e tenendo fuori dal conto possibili novità extra come l’iWatch (di cui ancora non si sa davvero nulla di concreto), questa soluzione rimane, a parer mio, la più probabile.

low_cost_iphone_render_colors

 

Schema invertito: iPad prima, iPhone poi

Concludo con un’ultima ipotesi che potrebbe apparire peregrina ma che può avere i propri sostenitori alla luce di un dato “indiretto”.
Apple sta facendo di tutto per evitare che anche quest’anno, per il terzo Q4 consecutivo, i rumor sul lancio di un nuovo iPhone possano danneggiare le vendite del modello attuale del dispositivo durante il quatro trimestre dell’anno fiscale.

L’iPhone è stato incluso addirittura, per la prima volta, nella promozione Back To School. Altre strategie per favorire le vendite (come ad esempio un programma di sostituzione dei modelli meno recenti presso gli Apple Store) pare siano in corso di definizione.

Alla luce di questi sforzi si potrebbe dunque pensare che Apple preveda di lanciare il nuovo iPhone più avanti rispetto agli anni passati (nel 2012 l’iPhone 5 è arrivato ad inizio settembre, l’anno prima il 4 ottobre) e stia facendo di tutto per prendere tempo senza rischiare un calo prolungato delle vendite del vecchio modello.

Pura speculazione, ovviamente, ma su una base abbastanza solida. In quest’ottica, in ogni caso, avrebbe senso anticipare la presentazione dei nuovi iPad e iPad mini, al fine di placare le attese e per lo meno rilasciare pubblicamente iOS 7 con l’update di due dispositivi.

Personalmente continuo a vedere come improbabile questa soluzione perché l’importanza del lancio del nuovo sistema operativo richiede l’associazione con la novità commercialmente più importante di tutti. Quella novità, ad oggi, non può che essere la presentazione di un nuovo modello di iPhone.

Voi che ne pensate? Quale strategia adotterà Apple per gestire questa serie di novità che ci si attende per il periodo autunnale?
Diteci la vostra nei commenti.