Grafico: le nuove fonti di revenue di Apple

di Andrea "C. Miller" Nepori 4

L’analista indipendente e blogger Horace Dediu ha pubblicato su Asymco un interessante grafico sulle attuali fonti di revenue Apple compilato alla luce dei risultati fiscali annunciati lunedì 18 ottobre scorso. “Il grafico,” scrive Dediu, “parla da sé. Notare le due bande inferiori e il totale a cui ammontano sommati assieme”.

John Gruber offre ancora un’altra chiave di lettura per questo grafico: “il 60% delle entrate di Apple sono rappresentate ad oggi da prodotti che non esistevano tre anni fa.”

Alla fine del prossimo trimestre fiscale, che comprende il primo periodo di compere natalizie che l’iPad si trova ad affrontare, i rapporti di forza fra i vari prodotti Apple cambieranno ancora, ovviamente a favore dei dispositivi iOS. S’aggiunga anche che il grosso delle revenue rappresentate da quella striscetta azzurrina in alto è merito dell’iPod touch, altro prodotto iOS.

Nota a margine. E’ chiaro, ma è bene puntualizzarlo. L’ampiezza delle strisce indica gli incassi derivati da quel prodotto rispetto al fatturato totale, non la quantità di unità vendute. Questo per dire che le vendite dei Mac, che pure sono in crescita (3,89 milioni nel Q410) percentualmente contano meno ora per il fatturato Apple rispetto a tre o quattro anni fa, quando pure erano di molto inferiori.

“Immaginate questo grafico nel 2001, prima dell’introduzione dell’iPod,” conclude Dediu. “La striscia arancione era tutto ciò su cui Apple poteva contare.”