leonardo.it

Making Future Magic: iPad e gli ologrammi

 
Camillo Miller
15 settembre 2010
4 commenti

future reflection Making Future Magic: iPad e gli ologrammi

L’iPad come strumento per la creazione di ologrammi fotografici e per il light painting. E’ questo l’uso che hanno fatto del Tablet di Apple, “l’omnipresente rettangolo luminoso”, i visual-creatives di Detsu London e BERG. Il risultato della collaborazione artistica è un primo filmato che legittima senza dubbio l’uso della parola magico in relazione all’iPad.

Ciò che ha mosso la ricerca visuale dei due gruppi è un’idea del magico concretizzato da una black box meravigliosa (Jony Ive lo “teorizzava”, insieme al suo bicipite, nel primo video promozionale dell’iPad), macchina produttrice di mirabilia futuribili che però non sono condizionate dall’immaginario tipicamente fantascientifico del near-future. Non chiedetevi che cosa c’è dentro, ci dicono BERG e Detsu (in coro con Apple), godete di ciò che permette -magicamente- di produrre.

Date un occhiata al video che trovate qui di seguito, non ve ne pentirete.

Come raccontano gli autori nell’introduzione del filmato (in particolare Jack Schulze del collettivo BERG), tutto parte da un primo modello tridimensionale della scritta o dell’immagine ologrammatica che si vuole utilizzare.
Il modello 3D viene poi scansionato come in una TAC virtuale e vengono create tante singole “fette” in sezione che poi verranno riprodotte sull’iPad durante la realizzazione della fotografia con una esposizione lunga.

making Making Future Magic: iPad e gli ologrammi

La tecnica consiste in pratica nel programmare la scia luminosa del dispositivo che rimane impressa nell’immagine finale assieme ad una presenza fantasmatica di colui che ha fisicamente mosso l’iPad durante lo scatto. Semplicemente bellissimo.

Con la stessa tecnica, applicata ad immagini differenti dalle scritte tridimensionali, è stato possibile realizzare le animazioni che compaiono nel film.

Ed eccolo qui, dunque, un primo scorcio del futuro magico in cui la macchina si fa invisibile e crea immagini meravigliose. A partire da 499€.

Non perdetevi il resoconto dettagliato sul blog ufficiale di BERG.

Vuoi rimanere aggiornato tramite email su questo argomento?
Iscriviti alla nostra newletter, è gratis e veloce!

Categorie: Arte
Tags: ,
Articoli Correlati
YARPP
Tim Cook alla D10: i valori Apple, la guerra dei brevetti e le novità future

Tim Cook alla D10: i valori Apple, la guerra dei brevetti e le novità future

Qualche ora fa il CEO Apple Tim Cook è salito sul palco della D10, la executive conference organizzata in California da All Things Digital, in veste di ospite inaugurale. Cook […]

Essential Magic Conference: anche gli illusionisti si votano ad iPad

Essential Magic Conference: anche gli illusionisti si votano ad iPad

Oggi si sono riuniti in Portogallo alcuni dei più importanti esponenti della magia contemporanea e moderna in occasione della Essential Magic Conference (EMC). Tre giorni di discussioni e incontri con […]

iPhone movie di Park Chan-Wook: trailer e making of

iPhone movie di Park Chan-Wook: trailer e making of

http://www.youtube.com/watch?v=fdDXiYuolMA La scorsa settimana vi segnalavamo la curiosa impresa del regista koreano Park Chan-Wook, noto per i suoi film della trilogia della vendetta, che ha girato un medio-metraggio utilizzando alcuni […]

App Week: Aweditorium, Magic Fiddle e Rebirth su iPad

App Week: Aweditorium, Magic Fiddle e Rebirth su iPad

La scorsa settimana sono state pubblicate su App Store tre applicazioni per iPad, diverse fra loro per target e intenti, che esaltano le capacità musicali, nel senso più ampio del […]

Ridley Scott’s “1984″ – The Making Of

Ridley Scott’s “1984″ – The Making Of

Questo video è una rara perla di storia Apple trovata su YouTube. Come anticipato nel titolo il filmato mostra il “making of” del celeberrimo spot “1984″, firmato dal regista Ridley […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1ikki_83

    noto che le vecchie abitudini di copiare e incollare i post da altri blog non muoiono mai!

    15 set 2010, 12:08 pm Rispondi|Quota
  • #2Camillo Miller

    Mmm e spiega, quale sarebbe questa incredibile fonte di un lavoro che su Twitter citano tutti?
    Hai pure perso tempo a scriverlo sto commento, mamma mia che roba.

    15 set 2010, 12:14 pm Rispondi|Quota
  • #3gianodellabella

    non sono un esperto di fotografia,però mi pare che questo “trucchetto” possa funzionare con qualsiasi riproduttore multimediale e non solo con l’ipad,come invece sottintende l’articolo…

    15 set 2010, 8:14 pm Rispondi|Quota
  • #4maes

    @ gianodellabella:
    infatti!!!

    16 set 2010, 1:23 am Rispondi|Quota