Joint Venture: Apple apre il supporto tecnico alle piccole imprese?

di Luca Iannario Commenta

La giornata di mercoledì 2 marzo, come sappiamo, sarà dedicata all’evento di presentazione di iPad 2. Secondo quanto riporta AppleInsider, però, potrebbe non essere l’unica novità. Durante una serie di meeting organizzati nella giornata di ieri, infatti, Apple avrebbe preparato i suoi impiegati retail per il lancio di “Joint Venture”, un nuovo piano di supporto tecnico per le piccole imprese.

Gli incontri sarebbero stati organizzati per informare gli impiegati degli Apple Store del nuovo piano di supporto tecnico di cui potranno usufruire le piccole imprese che decidono di acquistare un nuovo Mac. Il piano dovrebbe costare 500 dollari l’anno e coprirebbe fino a cinque sistemi Apple, con la possibilità di aggiungere ulteriori Mac per 99 dollari (ciascuno) in più all’anno.

Lo slogan del nuovo servizio dovrebbe essere: “Get Setup. Get Trained. Keep Running” (non riporto la possibile traduzione italiana vista la “fantasia” con la quale Apple a volte ci “stupisce”, sempre che il servizio non sia limitato agli Stati Uniti). Per sfruttare al massimo le vendite di Joint Venture gli addetti potranno fare leva sul Genius Bar che offre l’installazione e la configurazione di Microsoft Exchange durante la prima installazione di un nuovo Mac.

I clienti che decideranno di usufruire del servizio di supporto tecnico avranno la priorità nell’accesso al Genius Bar e otterranno un numero telefonico per contattare degli esperti che aiuteranno nella risoluzione dei problemi. Come accade già per il servizio ProCare, i clienti avranno la priorità nelle code di riparazione dell’hardware. In più, ma solamente per guasti che necessitano di oltre 24 ore per la riparazione, i clienti potranno ottenere in prestito un MacBook Pro da 15 pollici sul quale saranno pre-installati iWork e Microsoft Office.

Grazie a Joint Venture, inoltre, sarà possibile sostenere sessioni di training per gruppi di al più 8 persone (fino a 3 sessioni l’anno) e accedere ad un sito Web per fissare degli appuntamenti con i tecnici Apple. L’offerta sarà compatibile con AppleCare e One to One.

[via]