Jonathan Ive sogna l’Inghilterra. E Apple?

di Gabriele Contilli 6

A capo dell’Apple’s Industrial Design Group dal 1997, Ive è l’uomo cui dobbiamo l’eleganza e il fascino dei prodotti Apple; probabilmente uno dei migliori designer industriali degli ultimi tempi (opinione largamente condivisa), Jonathan Ive è l’uomo cui si pensa spesso anche quando si vocifera di un eventuale successore di Jobs (carisma a parte).

È difficile quindi pensare ad Apple senza Ive; tutti i prodotti che escono da Cupertino hanno il suo benestare e la sua “firma”, ed è praticamente il braccio destro di Jobs (nonché l’amico da chiamare durante i keynote per mostrare FaceTime).

Secondo il Sunday Times, però, Ive starebbe pensando di far ritorno in Inghilterra. E cosa ne sarà del suo lavoro in Apple?

Il quotidiano riporta che Ive ed il Consiglio di Amministrazione sarebbero di fronte ad una situazione di stallo per quanto riguarda il futuro di Ive nell’azienda di Jobs; il designer avrebbe espresso la volontà di voler trascorrere più tempo in Inghilterra, mentre le alte sfere vorrebbero impedirglielo per evitare che ciò influisca sul suo lavoro.

Ive è legato ad Apple con un accordo d’oro che dal 2008 gli ha consentito di intascarsi ben 18 milioni di sterline, ed ora che che la scadenza è vicina, il designer vorrebbe far ritorno a casa, sfiorando anche l’ipotesi di lasciare la compagnia. Le negoziazioni sarebbero aperte e nonostante Ive si sia dimostrato piuttosto flessibile (pare abbia proposto di fare il pendolare dal Somerset), il CdA sembra piuttosto restio a far allontanare il designer dagli uffici di Apple, probabilmente temendo che questo possa influire sul suo lavoro.

Un amico di famiglia avrebbe confessato al The Sunday Times:

“Sfortunatamente è troppo importante per Apple e gli hanno detto senza mezzi termini che se tornasse in Inghilterra non sarebbe più in grado di sostenere la sua posizione con loro”.

Al di là delle mille ipotesi che si possono avanzare per trovare soluzioni più semplici e meno “drastiche”, vale la pena ricordare che non c’è granché di certo in quanto vi abbiamo riportato. Speriamo solo che si tratti di pure illazioni.

[via | MacRumors]